Vegan Revolution. Diventa protagonista della più gioiosa delle rivoluzioni!

Bentrovate e bentrovati! Ricordo a chi mi legge che, nella Pagina dedicata al Giovedì del Libro di Cucina, trovate segnalati i testi già recensiti. Le recensioni sono state scritte sia da me che da altri blogger; vi ricordo che ciascuno di voi può partecipare, con un articolo nel proprio blog o inviandomene uno via mail. Ho scelto di seguire l’ordine alfabetico per titolo, e non per autore, perché mi sembrava più agile.

 

Un ‘revolution’ con quelle quattro lettere in grassetto. E mi piacerebbe davvero pensarla così: ogni storia d’amore è una rivoluzione, e il motore di ogni rivoluzione, intensa come cambiamento, non può che essere uno slancio d’amore. Quel ‘love’ incastonato allo specchio ci sta tutto. E ci sta tutto nel mio personale approccio al veganesimo, così affine a quello degli autori: non una scelta di esclusione, ma una scelta di rispetto, di inclusione per tutti gli animali, umani e non umani, nella cerchia di chi ha diritto a dignità.

Troppo presto l’attivista vegano viene visto come un moralista e i suoi moti sono confusi con un’attitudine a suscitare sensi di colpa, mortificazione e tristezza. Alfredo e Beatrice, che ho il piacere e l’onore di conoscere di persona, dimostrano con questo splendido testo e con le loro scelte di vita che il veganesimo, nel quotidiano, è concentrarsi sulle piccole azioni che, sommate, possono davvero cambiare il mondo. Ed è un concentrarsi gioioso, un essere presenti come insegna ogni scuola di meditazione: immergersi in ciò che stiamo scegliendo, compiendo, dedicando tutto noi stessi.

Il testo non ha nulla di ammiccante, e va bene così. Ha la scarna semplicità della vita vissuta, della pagina scritta che sa parlare al cuore perché ricca di contenuti e di esperienza vera. Nell’Introduzione, nessun ragionamento filosofico astratto: la comunicazione diretta con il lettore, il manifesto sono poche pagine. Poi, si passa subito alla pratica.

Tanti di noi, credo, hanno sentito la rivoluzione interiore ascoltando l’uno o l’altro attivista, visionando filmati, toccando con mano realtà che cambiano la vita. E sono poi rimasti nella routine, perché non sempre hanno avuto il percorso tracciato, gli strumenti pratici. Questo manuale ve li dà. Nomi, cognomi, indirizzi, significati: c’è tutto. Ricette e ricettine, c’è tutto. Ah, e funzionano: supertestate le soluzioni di Beatrice, che con molta ironia si definisce ‘una peciona’ e invece è scientifica nell’implementare e testare. La scienza che è mossa dalla passione, dal desidero vero di conoscere, come l’etimologia della parola vuole. Bea, tra le pagine del libro e il suo ricchissimo diario di Facebook, condivide le conquiste che ogni giorno rendono più leggero il suo viaggio sulla Terra.
Supertestati anche progetti e realtà citati da Alfredo, che mi ha immeritatamente citata nella sezione Agricoltura vegan. Sono stata felice di ritrovare persone, luoghi e soprattutto la delicata penna di questo attivista che ha fatto del proprio corpo un manifesto. Perché il cambiamento sta nella pelle che si rinnova, ma soprattutto nella disponibilità ad aprirsi al mondo, questo mondo che tanto necessita di com-passione, etimologicamente condividere sentimenti ed emozioni.

Brioso, rigoroso, pratico come un manuale di fai da te ed etereo come un pensiero di gioia: questo testo è un ottimo compendio per chi inizia e per chi ha iniziato anni fa, e ha il desiderio di tenere sempre con sé i compagni di cammino; è un regalo per chi non conosce, e ha finalmente la possibilità di sapere senza sentirsi sotto accusa; è la testimonianza di tante vite che regalano una piccola luce al mondo.

I dati

Autori: B. Di Cesare, A. Meschi

Titolo: Vegan revolution. Diventa protagonista della più gioiosa delle rivoluzioni1

Casa editrice: Terra Nuova Edizioni

Anno: 2017

giovedi-del-libro-di-cucina

L’iniziativa del Giovedì vuol essere anche un cammino condiviso con il gruppo Facebook ‘Genitori Veg’. Io e le amministratrici riteniamo infatti che la recensione di testi di cucina e/o di nutrizione possa interessare ai genitori che nel gruppo chiedono e portano consigli, referenze e confronto.

Unisciti anche tu a ‘Il Giovedì del libro di cucina’!

Ti aspettiamo!

***

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi alla newsletter, e mandatemi i vostri feed-back!

Se vi è piaciuto questo articolo, aspetto i vostri commenti qui sotto: ditemi cosa vi ha colpito, cosa avreste fatto diversamente e cosa non risulta chiaro. Attendo con ansia di leggervi!

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...