Il Giovedì del Libro di Cucina: L’Erbana. Una selvatica in cucina.

Bentrovate e bentrovati! Ricordo a chi mi legge che, nella Pagina dedicata al Giovedì del Libro di Cucina, trovate segnalati i testi già recensiti. Le recensioni sono state scritte sia da me che da altri blogger; vi ricordo che ciascuno di voi può partecipare, con un articolo nel proprio blog o inviandomene uno via mail. Ho scelto di seguire l’ordine alfabetico per titolo, e non per autore, perché mi sembra più agile.

******

Mesi di silenzio che dovevano essere rotti da un testo speciale: il libro che vi presento lo è sotto tutti gli aspetti. Non è in commercio, e quindi dovrete chiederlo e aspettarlo. È una summa della Cucina Naturale, locuzione che non uso mai perché inflazionata, ma che applicata all’Autrice riacquista tutta la sua fisica possanza. È il risultato di una vita dedicata all’amore per il sapere e al condensarlo nella cucina. Non ultimo, mi è stato consegnato dalle mani della donna che l’ha tradotto prima in cibo, e poi parole: Beatrice Calia.

Incontro Beatrice in un assolato pomeriggio di fine giugno. Un puntino verde nel placido traffico bolognese, la sua auto, mi dà l’effetto straniante di una Dea matriarcale piombata al centro della città, con un corteo di animali guida e piante. L’incontro dura troppo poco, ma gli spaccati della sua intensissima attività, intrecciata alla vita personale, sono lampi di luce che porto in me per giorni, specie durante la febbrile lettura e rilettura di questo testo, a lungo desiderato.

Come vi dicevo, al momento il libro non è disponibile; spero l’Autrice vi tornerà a breve, perché rappresenta davvero un unicum nel suo genere.
Tra fiaba, rigore scientifico, chimica alimentare e spirito giocoso da bimba romagnola, Beatrice regala ricette, ricordi, ritornelli didattici; la scrittura è agile, briosa e la voce della chef sembra raccontare le preparazioni librandosi dalla pagina.

A impreziosire ulteriomente questo concentrato di Cucina, la prefazione e i disegni dell’amico Libereso Guglielmi, da poco scomparso, che ricordo con affetto e ammirazione; per chi non lo conoscesse, il giardiniere di Calvino, come amava definirsi lui con una recusatio carica di ironia, umità e dolcezza. Essenziali e delicati, i tratti di Libereso illustrano alla perfezione la gioia di vivere che si fa piatto: non saprei come altro definire le ricette dell’Autrice!

L’indice? Più che un indice, un giardino botanico, entro il quale la chef vi conduce con proposte insolite, immaginifiche, e al tempo stesso semplici e presentate con la familiarità delle tavole casalinghe. Avreste mai pensato a un capitolo Golosità panose? Bea sì!

Le ricette sono chiare, spiegate con immediatezza visiva, gli ingredienti pochi e selezionati. Nessuna grafica ammiccante: difficile distinguere tra un romanzo e il manuale L’Erbana – Una selvatica in cucina. Eppure, lasciatevi rapire dalla sua penna: vi toccherà correre a cucinare, garantito!

Consigliato a tutti, dallo chef stellato incuriosito dalle erbe spontanee e dai doni del giardino, al neofita della cucina, all’appassionato che cerca di cucire i tasselli di tante filosofie alimentari che, nelle mani di Beatrice, si fanno pratica quotidiana.

 

I dati

Autore: Beatrice Calia

Titolo: L’erbana – una selvatica in cucina. Consigli e segreti per una alimentazione sana e naturale impreziosita da erbe e fiori.

Casa editrice: Edizioni Zem

Anno: 2015

giovedi-del-libro-di-cucina

L’iniziativa del Giovedì vuol essere anche un cammino condiviso con il gruppo Facebook ‘Genitori Veg’. Io e le amministratrici riteniamo infatti che la recensione di testi di cucina e/o di nutrizione possa interessare ai genitori che nel gruppo chiedono e portano consigli, referenze e confronto.

Unisciti anche tu a ‘Il Giovedì del libro di cucina’!

Ti aspettiamo!

***

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi alla newsletter, e mandatemi i vostri feed-back!

Se vi è piaciuto questo articolo, aspetto i vostri commenti qui sotto: ditemi cosa vi ha colpito, cosa avreste fatto diversamente e cosa non risulta chiaro. Attendo con ansia di leggervi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fitoalimurgia, Il Giovedì del Libro di Cucina e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...