In morte del padre

Il giorno 9 maggio 2016, alle ore 6.04, mio padre ha esalato l’ultimo respiro. Eravamo insieme, stava dormendo sereno.

R.I.P.
Caro papà, ti guardavo in queste notti tormentate e mi sembravi un centauro pronto a correre via.

E adesso ti auguro di correre a perdifiato nel luogo più libero che la mente umana possa immaginare.

Immagine di Tiziano Passantino

Immagine di Tiziano Passantino

Grazie a tutti coloro che mi sono stati vicino con una parola o un pensiero. Di sicuro mio padre si è sentito circondato da una rete di relazioni. Sono stata poco comunicativa, perdonatemi. Ma ho appreso dagli animali selvatici, e gli animali selvatici feriti si nascondono nel fitto della vegetazione.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Neofrieda e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a In morte del padre

  1. cuorediquercia ha detto:

    un abbraccio forte cara!!! ❤

  2. labalenavolante ha detto:

    Ti siamo vicini Annalisa ❤️❤️ Un abbraccio cosmico da me e Lo ❤️❤️

  3. Annalisa ha detto:

    Ci siamo incontrate qualche volta di sfuggita. Leggo il tuo scritto e provo un profondo e sincero affetto. Un abbraccio. Annalisa

  4. saidilatte ha detto:

    un abbraccio cara ❤

  5. raffaella scola ha detto:

    Anche se non ci conosciamo di persona, ti sono molto vicina. ❤ Un abbraccio grande cara Annalisa ❤

  6. marina ha detto:

    solo ora ho letto…..ed anche io nonostante non ci conosciamo di persona mi stringo a te per farti forza. un abbraccio

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...