Il Giovedì del Libro di Cucina: Curare il diabete senza farmaci.

Bentrovate e bentrovati! Ricordo a chi mi legge che, nella Pagina dedicata al Giovedì del Libro di Cucina, trovate segnalati i testi già recensiti. Le recensioni sono state scritte sia da me che da altri blogger; vi ricordo che ciascuno di voi può partecipare, con un articolo nel proprio blog o inviandomene uno via mail. Ho scelto di seguire l’ordine alfabetico per titolo, e non per autore, perché mi sembrava più agile.

Oggi Daria ci racconta nuovamente ‘La forchetta dei cinque sapori’. Andatela a trovare!

Care lettrici e cari lettori, oggi vi parlo di un argomento che mi sta molto a cuore: non solo la prevenzione, ma anche la cura, fino alla guarigione, del diabete di tipo 2. Ovvero, quella malattia metabolica, che basa le sue origini in uno stato infiammatorio protratto, che oggi costituisce una vera e propria epidemia nei Paesi Occidentali.

Da grande forse farò la dottoressa. Mi stupisco profondamente di come il diabete e il corteo di disturbi metabolici a esso associato, disturbi che del resto non sono necessariamente legati a un diabete franco, ma sbocciano nello stesso terreno, vengano considerate maledizioni senza ritorno. Di come la terapia farmacologica prima, e la chirurgia poi, quando serve, siano considerate imprescindibili e uniche risorse.

Un giorno chiesi a una docente come mai, nonostante i decenni di pubblicazioni scientifiche sul trattamento del diabete mediante la dieta, la proposta ai pazienti fosse ben altra. Rispose di essere d’accordo con me, ma il paziente è ben più felice di assumere farmaci che di cambiare stile di vita…

C’è molto da lavorare, ragazzuoli. E sono felice che questo bel testo, che avevo letto in originale, sia stato tradotto in italiano, con la cura sapiente di Luciana Baroni.

1DmDisturbante per molti già dal titolo, questo corposo volume è un esempio di pragmatismo anglosassone. Avvincente come un romanzo, e ricco di storie vere, come spesso accade nei siti e nei volumi USA, motivante come un manuale del fai-da-te, rigoroso come un testo di filologia, consta di diverse parti.

L’inizio è dedicato a spiegare in termini divulgativi, ma scientificamente ineccepibili, il percorso tramite il quale il nostro organismo si avvia a un diabete franco. E’ chiamato La svolta!, perché introduce già l’elemento di vittoria sulla patologia.

La seconda parte, Il programma, è una vera e propria mappa operativa. Dallo scandagliare la dieta, cibo per cibo, a elaborare l’imprescindibile attività fisica, ecco tutti gli step per rimettersi in piedi.

2Dm

La terza parte, Salute completa, è un piccolo manuale dedicato al benessere degli organi che il diabete distrugge: cuore, reni, cervello, occhio.

Nella quarta parte vi è il ricettario: menù e preparazioni golosissime e salutari, elaborate da una chef vegan di grido. I piatti sono semplici e invitanti, e centrano perfettamente l’obiettivo; seguono le appendici, con l’elenco e la spiegazione di farmaci e ingredienti particolari, e con una summa delle risorse in rete.

Consiglio questo testo ai medici, ai dietisti, ai personal trainer e a tutti coloro che hanno un ruolo come professionista sanitario; ai pazienti affetti da diabete franco, da pre diabete, da obesità o da problemi cardio vascolari, e ai loro familiari. Lo consiglio in realtà a tutti, vista la chiarezza e l’efficacia con cui Neal Barnard svela i segreti del nostro corpo e le possibilità di prevenzione.

I dati

Autore: Neal Barnard

Titolo: Curare il diabete senza farmaci. Un metodo scientifico per aiutare il nostro corpo a prevenire il diabete.

Casa editrice: Sonda

Anno: 2015

giovedi-del-libro-di-cucina

L’iniziativa del Giovedì vuol essere anche un cammino condiviso con il gruppo Facebook ‘Genitori Veg’. Io e le amministratrici riteniamo infatti che la recensione di testi di cucina e/o di nutrizione possa interessare ai genitori che nel gruppo chiedono e portano consigli, referenze e confronto.

Unisciti anche tu a ‘Il Giovedì del libro di cucina’!

Ti aspettiamo!

***

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi alla newsletter, e mandatemi i vostri feed-back!

Se vi è piaciuto questo articolo, aspetto i vostri commenti qui sotto: ditemi cosa vi ha colpito, cosa avreste fatto diversamente e cosa non risulta chiaro. Attendo con ansia di leggervi!

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Il Giovedì del Libro di Cucina, Medicina, Prevenzione e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il Giovedì del Libro di Cucina: Curare il diabete senza farmaci.

  1. Daria ha detto:

    Davvero interessante! Avrei una lista di persone a cui consigliarlo!

  2. neofrieda79 ha detto:

    Eh, cara, la mia sarebbe infinita…

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...