L’intervista del Venerdì: Karen e Yoga Bimbi Rovigo

Cari lettori an(n)archici, ecco qui una nuova intervista.
Si racconta a noi Karen Borges, che tra le sue tantissime competenze è una splendida insegnante di Yoga per Bambini. Ma lasciamo la parola a lei: ha risposto alle mie domande per iscritto, e voglio proporvi l’intervista così com’è, con la freschezza delle sue frasi!

  • Buongiorno, Karen! Grazie per il tempo che ci dedichi. Che ci racconti di te?

Buongiorno Annalisa, mi presento:

Mi chiamo Karen Borges (qua in Italia), ma il mio nome vero è Karen de Lima Borges, qua in Italia con la cittadinanza Italiana mi hanno tagliato il cognome di mia madre, e mi è dispiaciuto tanto.

Sono nata in Brasile, a San Paolo, e lì ho vissuto fino a 5 anni, dopo sono andata con i miei ad abitare in una città più tranquilla (400 mila abitanti), più a nord dello stato di Sao Paulo,e più calda ( lì l’inverno più freddo è stato 10°C, per 2 giorni). Ho vissuto lì con le mie 3 sorelle più piccole e i miei genitori fino alla età di 22 anni, quando ho finito la facoltà di Giurisprudenza.

Ho scelto Giurisprudenza perché sempre mi è piaciuto sapere i miei diritti ed aiutare gli altri. Tanto lì in Brasile come qua in Italia ho fatto volontariato aiutando le persone bisognose.

Sono sposata dal 2008 con un Italiano e ho una bambina di quasi 5 anni ( li compie l’ 1 novembre).

Dopo 10 anni di Italia (il 30 settembre 2015!) ho imparato tanto, ho avuto tante gioie e anche sofferto ( nostalgia del mio paese, dei miei genitori e mancanza qua di un lavoro fisso); la vita insegna tanto, ma tutto ha un prezzo e richiede tempo.

  • Come mai in Italia, nella nebbia Venete?

Sono in Veneto perché mi sono sposata con un Rodigino. Ho già vissuto a Firenze, Bologna, Verona, e dopo Rovigo. E’ stato un grande cambiamento.

  • Che percorso di studi hai seguito?

In Brasile mi sono laureata in giurisprudenza nel gennaio del 1999, e a maggio sono venuta in Italia con 2 amiche appena laureata in lingue (Italiano e Francese). Dopo 2 mesi in Italia sono andata a vivere 1 mese a Londra, e poi ho fatto ritorno in Brasile. Lì ho conseguito una specializzazione in Diritto imprenditoriale, ho studiato per l’esame per diventare avvocata ( sì, avvocata! Da noi tutte le professioni sono declinate sia al maschile, sia al femminile) e ho lavorato come avvocata per 2 anni. Ho vinto un concorso pubblico nel comune dove abitavo con miei ( Sao José do Rio Preto, stato di Sao Paolo), e lì sono rimasta per 2 anni. Ma non mi piaceva e da tempo ripensavo all’ Italia, così dopo lunghe code nel consolato italiano ho preso un visto di studio e sono venuta a Bologna per fare una ricerca di diritto elettronico. Da lì, finito il visto, sono ritornata in Brasile e ritornata ancora in Italia con altro visto di studio per fare un Master a Verona (Comunicazione Interculturale e Gestione di Conflitti). Dopo sposata sono venuta ad abitare a Rovigo e qua ho preso la laurea in Scienze dell’ Educazione e della Formazione (Università di Padova). L’anno scorso, 2014, ho cominciato ad studiare a un corso di formazione yoga bambini, e oggi sono Insegnante di Yoga per Bambini.

1

  • Come è entrato lo yoga nella tua vita?

Dicono che nulla succede per caso! Bene, ero in Brasile che lavoravo in Comune (Assistente Amministrativa) e non mi piaceva. Avevo sentito parlare dello yoga come disciplina dolce che aiutava anche a stare bene con se stessi, così sono andata a provare, e da lì non ho mai lasciato lo yoga. Ah, devo dire che la mia insegnante era piccolina (di altezza), aveva più di 50 anni e aveva una vitalità impressionante, che mi faceva pensare. Lo yoga in quel periodo mi ha aiutato molto a stare tranquilla con me stessa e a pensare al cambio che doveva fare la mia vita (lasciare il Brasile per venire in Italia a studiare per un lungo periodo). Qua in Italia a Bologna subito ho cercato una palestra dove si faceva Yoga (2005), ma con cambio di studi, lavori, città non ho potuto continuare. Ho ripreso a Rovigo nel 2007.

  • Perché hai deciso di insegnare yoga ai bambini?

Perche lo yoga fa molto bene agli adulti (corpo e mente), e siccome amo stare con i bambini, leggendo una rivista specializzata e guardando dei siti mi ha colpito il fatto che si faceva un corso di formazione Yoga bimbi. Lì mi si è accesa una lampadina in testa: era questo che volevo fare. Dopo aver cercato tanti corsi, parlato con le mie insegnanti di yoga e pensato ai soldi che potevo investire, ho fatto un corso di formazione a Bologna (lì rivedevo anche i miei vecchi amici!).

Anche lì lo studio è stato molto gioioso, ho imparato tanto e ho conosciuto e fatto nuove amicizie.

  • Proporre lo yoga in età infantile: raccontaci in pratica come si svolge una sessione.

Lo yoga in età infantile non è come lo yoga che si fa con gli adulti, ma è propedeutico per quello. Con i bambini comincio sempre con una musica in cerchio, parliamo dei segreti dello yoga (emozione e posizione), giochiamo prima per scaldarci. Racconto delle storie sempre con l’intento d’imparare le posizioni (asana), facciamo dei massaggi, rilassamento con un mantra e saluto finale (Namaskar).

2

La verità è che ogni lezione vado lì con una scaletta di cosa farò, ma cambio sempre quando guardo e parlo con i bambini. Se sono stanchi cambio gioco, se sono agitati provo a rilassarli con musica tranquilla, storie e anche colorare dei mandala. In ogni lezione ci sono sorprese, bimbi che si distraggono, oppure bimbi che si tranquillizzano, bimbi che si addormentano con il rilassamento oppure quelli che non vogliono andare via prima di finire quel mandala, oppure vogliono un nuovo mandala da portare a casa. Bisogna fare la lezione con l’intuito di farli divertire e trasmettere tutta la gioia che in questa disciplina c’è, non facendo nessuna forzatura, perché i benefici si vedono (più autocontrollo, più autostima, migliore equilibrio, resistenza fisica e più rilassatezza) dopo che i bambini hanno fatto almeno 10 lezioni.

3

Il rilassamento guidato con i bambini della elementari è bellissimo da fare, nel finale dico di aprire gli occhi e sedersi lentamente, e chi ha voglia racconta cosa hanno pensato oppure immaginato, e ci sono di pensieri e immaginazione da scrivere dei libri (sempre belli)!

  • Rapporto mente-corpo e cosa vorresti che tua figlia si ricordasse, più con il corpo che con la mente, se ha senso la distinzione.

Se penso allo Yoga, subito c’è mente e corpo. Gioco molto con lei facendo le asana, raccontando storie (anche con morale). Esco con lei il massimo possibile al parco, spiaggia, montagna, museo, cinema, teatro, e usando sempre tanti mezzi diversi (macchina, treno, aereo, barca). Leggo tanti libri per lei ( ho quasi una biblioteca!), così penso che lei si ricorderà tanto del corpo come della mente, a mio parere devono stare sempre insieme. Ma dico la verità tante volte penso che potevo fare di più per lei..ma penso che questo è un pensiero normale di tutte le madri, no?

  • Alimentazione sana: Che scelte avete fatto in famiglia.

Io da questo anno non mangio più carne rossa, il pollo mangio 1 volta alla settimana e pesce 3 volte, e sto bene, e voglio arrivare a non mangiare più nulla di carne. Qua a casa mio marito è carnivoro e non cambierà (purtroppo), così faccio sempre per lui ogni giorno qualche tipo diverso di carne, e mia figlia mangia uguale a lui. Ma a scuola ho chiesto un menu vegetariano, così non mangia carne pranzo e sera.

Mangiamo tutti e tre molta verdura cruda e cotta, cereali, pasta integrale, frutta fresca e secca e beviamo quando è possibile spremuta di frutta, oppure acqua; mia figlia non conosce le bevande gassate (io non le bevo più da anni).

  • Karen mamma: le gioie e le fatiche

Le gioie sono tante, mi diverto un mondo con la mia figlia, ma certo a volte quando non obbedisce, e io sono stanca, ho tante cose da fare a casa, non è facile.

E’ bello sentire dire “ Ti voglio bene”, “Sei la mamma più bella del mondo” quando meno te lo aspetti, ma a volte quando lei è arrabbiata e dice “ Non ti voglio più bene e cambio di mamma”, lì sono molto triste. Certo, dopo le passa e viene da me a dire scusa, ma non vogliamo mai sentire queste parole da un figlio…

4

  • Raccontaci della tua attività yoga bimbi a Rovigo: dove e quando?

Ho iniziato le mie pratiche dello yoga con i bambini della scuola di San Pio e nella scuola statale di Buso (sempre a Rovigo); dopo, nell’ animazione (Rovigo e Lendinara) e anche privatamente.

Il 2 di ottobre, cioè oggi, farò le lezione di prova gratuita dello yoga bimbi presso l’associazione Arte Danza a Rovigo. Dalle 16.30 alle 17.10 con i bambini della scuola dell’infanzia, e dalle 17.25 alle 18.15 con i bambini della scuola elementare. Il successivo corso sarà aperto con un minimo di 5 iscritti.

  • La tua speranza per il futuro.

Per il futuro mi piacerebbe avere un mio spazio dove insegnare yoga bimbi, pianoforte/tastiera, portoghese; insegnare nuovi giochi di culture diverse, e insegnare a coltivare le piantine e a mangiare sano facendo anche lezione di cucina semplice per i bambini. Il luogo sarebbe una piccola casa immersa in un prato con alberi di frutta, orti, e animali di piccola taglia. Tutto con l’intento di far stare i bambini più a contatto con la natura, rispettare gli animali, mangiare sano e godere libertà di movimento, correndo, arrampicandosi sugli alberi, esplorando tutto ciò che vedono e sentono. Un luogo dove tutti (bimbi ed adulti) giocano, insegnano ed imparano insieme.

1

Cosa mi piacerebbe?

Mi piacerebbe avere più tempo per me stessa. Vorrei studiare nuove lingue, fare nuovi corsi legati alle filosofie orientali, leggere i libri che ho comperato e non sono riuscita a leggere. Andare al cinema, imparare a usare la macchina da cucire, creare un mio sito o blog (con miei pensieri, idee/proposte per mamme e bambini per uscire e conoscere luoghi divertenti, scambio idee ed oggetti), e imparare ad camminare con il nordic walking.

  • Tre libri sul comodino?

Lo Yoga dei Bambini ( Didi A’nanda Oaramità), The China Study- Le ricette, per un’alimentazione sana e naturale (Leanne Campbell), La pedagogia della Lumaca (Gianfranco Zavalloni).

  • Ancora grazie, Karen, e in bocca alla lupa per oggi e per il futuro! Dove ti troviamo?

Abito a vicino a Rovigo. Potete contattarmi scrivendo a yogabimbirovigo@gmail.com, Pagina facebook: Yoga Bimbi Rovigo, tel. 3388302935.

***

Conosci una realtà interessante, che operi nell’ambito dell’associazionismo umanista o animalista, della decrescita, del consumo critico? Apprezzi un artigiano o un’azienda in linea con la filosofia ‘small is beautiful‘? Segnalamela e sarò felice, se risponde all’etica di ‘Passato tra le mani’, di intervistarla.

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi alla newsletter, e mandatemi i vostri feed-back!

Se vi è piaciuto questo articolo, aspetto i vostri commenti qui sotto: ditemi cosa vi ha colpito, cosa avreste fatto diversamente e cosa non risulta chiaro. Attendo con ansia di leggervi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Chiacchiere: Annunci Avvisi Appuntamenti, Intervista a.. e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...