Crema spalmabile, ovvero la sviolinata.

Eccoci di nuovo qui!

150105LunZuccaBucceScalata

Ieri vi avevo promesso una ricetta goduriosa per utilizzare le bucce della C. moschata, ovvero le varietà di zucca a polpa gialla/arancione, ma allungate. Potete utilizzare a maggior ragione la meno fibrosa buccia delle zucche tonde ovvero C. maxima.
Quest’ ultima ha sempre riscosso notevole successo sotto forma di Chips di zucca. E’ sufficiente sbucciare le zucche tonde, da crude, lasciando una parte di polpa, diciamo 1-2 mm, per poi marinare i petali di buccia con olio, sale, pepe, erbe aromatiche per un paio di ore, massaggiarli e infornarli a 180° per 10 minuti.

La zucca violina ferrarese, al contrario, presenta una buccia davvero impegnativa: preferisco utilizzarla dopo una lunga cottura in forno. Vi presento una crema salata, ottima per tartine, per insaporire cereali e legumi o per farcire verdure poco allettanti. Questa volta, avendola proposta a un gruppo di stupendi amici per Capodanno, mi sono segnata le proporzioni!

150105LunSalsaBucceZuccaAbbondanzaScalata

Ingredienti

NB Prima di iniziare, leggete bene la Nota alle mie Ricette!

357 g di buccia di zucca
100 g di kefir di soia o di yogurt di soia
1 cucchiaio di uvetta
1 cucchiaino di aglio essiccato
scorza grattugiata di limone
rosmarino
olio
sale

Procedimento: tenete conto che il peso della buccia è calcolato dopo la cottura e dopo aver già separato la polpa. Vi consiglio di lasciare un filino di polpa per un risultato più gradevole. Se non trovate l’aglio essiccato, usatene un grosso spicchio fresco. Vi consiglio comunque di prepararvi una scorta di aglio e cipolla essiccati: si conservano per mesi e sono comodissimi.
Tritate finemente tutti gli ingredienti e frullate con pazienza, fino a ottenere un composto cremoso e omogeneo.
Conservate in frigorifero per 2-3 giorni senza problemi.

***

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi alla newsletter, e mandatemi i vostri feed-back!

Se vi è piaciuto questo articolo, aspetto i vostri commenti qui sotto: ditemi cosa vi ha colpito, cosa avreste fatto diversamente e cosa non risulta chiaro. Attendo con ansia di leggervi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Antipasti, Aperitivi e finger food, Ricette del riciclo: scarti di verdura, Salse e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Crema spalmabile, ovvero la sviolinata.

  1. Daria ha detto:

    Fanstatica idea! Assolutamente da provare, ho giusto una zucca da finire e un po’ di kefir che mi aspetta in frigo!
    PS: ma quanto buono è il kefir di soia nelle salse? Qui lo adorano…

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...