Il Giovedì del Libro di Cucina: Formaggi veg*

Cari lettori, torna oggi la gettonatissima rubrica del Giovedì del Libro di Cucina.
Vi aspetto con le vostre recensioni, siete pronti?

La storia di Formaggi veg* di Grazia Cacciola:
pubblicato più di un anno fa e immediatamente avviato a una seconda edizione ampliata, è il primo testo italiano completamente dedicato ai formaggi vegetali. Di Artisan Vegan Cheese, non tradotto, avevo parlato qui.
Conflitto di interessi:
– Sonda è la Casa Editrice del nostro primo libro. Mio e della Socia fotografa;
– Grazia è un’amica. Ecco.

Documento acquisito

Di chi si tratta? Di un’autrice poliedrica che si è occupata, oltre che del proprio lavoro, di sostenibilità a trecentosessanta gradi. Ha vissuto sulla propria pelle la fuga dalla città, gli esperimenti superscientifici in cucina e nell’orto, la ricerca di uno stile felice perché rispettoso di sé, dell’ambiente, di ogni forma di vita. E con magistrale penna ha raccontato del suo quotidiano, dall’autoproduzione dei germogli all’allestimento di un balcone produttivo. Nel suo sito trovate le battaglie, le gioie, le confidenze e i suoi amori animali, ma non umani.
Grazia sa far ridere, far commuovere, sa entusiasmare. Ma all’aspetto emotivo e al piacere che sa regalare con il suo stile vivace si accompagnano sempre rigore scientifico e precisione teutonica, Ed ecco che ogni suo volume diventa un manuale da leggere, rileggere, studiare e usare come trampolino per l’approfondimento. Io vi ho avvisati: uscite pensando di aver acquistato un libro e vi ritrovate con un mondo da scoprire.

2

Veniamo al nostro volume!
Dono graditissimo che ho divorato con gli occhi e con la mente, questa summa dei formaggi vegetali è un must-to-have per la biblioteca di ogni autoproduttore che si rispetti, ma anche per ogni vegano o per ogni curioso che cucina, dallo spignattatore casalingo allo chef stellato. Con linguaggio divulgativo, ma mai impreciso, l’autrice ci accompagna nel proprio caseificio privato. Vi voglio ricordare che abbiamo testimonianze medioevali e rinascimentali dei formaggi che, nei periodi di magro, venivano preparati proprio con le mandorle e con l’altra frutta secca oleaginosa! Di certo la cagliatura e la fermentazione dei vegetali è ben nota da sempre e ha stimolato la curiosità e il palato dei nostri avi.

Non solo caseificio, anche stalla cruelty-free. Nel testo troverete, prima ancora delle preparazioni passso-passo dei formaggi, un intero capitolo dedicato ai latti vegetali e uno allo yogurt; ancora, una golosissima sezione dedicata a salse e condimenti. Se la prima metà del testo è per gli autoproduttori DOC, che partono dal chicco per arrivare alla mise en place, la seconda va oltre, proponendo ricette complete per presentare i formaggi.

Metà circa del testo sono fotografie golose e sobrie, in uno stile minimalista che ho adorato.
Gli ingredienti sono tutti di qualità, per una cucina sicuramente più etica ed equa ma anche più sana; le preparazioni, dietro l’apparente facilità, denotano un fine lavoro di cesello.
Poi, senza nazionalismi, oso ricordare che un libro di cucina scritto da un’italiana, o da un italiano, parte già avvantaggiato: sensibilità ed esperienze legate alla nostra cultura.

Grazia, con la generosità che la contraddistingue, ha promosso il proprio testo impegnandosi in una serie di workshop e di showcooking che hanno mostrato in pratica come preparare gli ottimi formaggi da lei proposti; è inoltre sempre disponibile tramite il proprio sito. Non approfittatene troppo, però!

A chi lo consiglio? A tutti, perfino ai selvaggioni come me. Perché un formaggio vegano non si identifichi più con qualche misterioso pacchettino da supermercato, ma come un alimento gustoso e completo; perché ci ricordiamo sempre di giocare con il cibo, facendolo diventare un’importante espressione della nostra sensibilità.

Per chi volesse sperimentare subito, in attesa di ricevere l’agognato testo, segnalo anche qualche esperimento mio, raggruppato nella Categoria Formaggi cruelty-free: 100% vegetali e in Materiale scaricabile. Chi prova mi faccia sapere!

I dati:

Autrice: Grazia Cacciola

Titolo: Formaggi veg

Casa editrice: Sonda Edizioni

Anno: 2014

giovedi-del-libro-di-cucina

L’iniziativa del Giovedì vuol essere anche un cammino condiviso con il gruppo Facebook ‘Genitori Veg’. Io e le amministratrici riteniamo infatti che la recensione di testi di cucina e/o di nutrizione possa interessare ai genitori che nel gruppo chiedono e portano consigli, referenze e confronto.

Unisciti anche tu a ‘Il Giovedì del libro di cucina’!

Ti aspettiamo!

***

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Formaggi cruelty-free: 100% vegetali!, Il Giovedì del Libro di Cucina e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il Giovedì del Libro di Cucina: Formaggi veg*

  1. Daria ha detto:

    Oh, finalmente! Aspettavo il ritorno di questa rubrica che in questi mesi mi è mancata… Il libro Grazia: non c’è niente da aggiungere alla tua bella recensione, l’ho acquistato appena è uscito e sto ancora sperimentando… A presto!

    • neofrieda79 ha detto:

      Infatti ti ho pensata subito 🙂 Ora aspetto le tue idee! Prossimo incontro nostro sarebbe bello condividere un ben tagliere 😉

  2. letissia ha detto:

    Sapevo già di questo bel volume, grazie per la recensione 🙂 Sarà il mio prossimo acquisto.
    P.S. Nel fattempo il tuo è a casa! La trepidante attesa, di circa venti giorni, è stata ampiamente ripagata. Grazie doppie e ancora auguri:)

    • neofrieda79 ha detto:

      Così tanto :-)? Ma da che sito hai acquistato, per curiosità? Sono curiosissima del tuo giudizio ❤
      Questo di Grazia, come tutti i suoi del resto, è inimitabile. Attenta che poi spignatti la notte stessa!

  3. Vista ora Annalisa, grazie che carina! 🙂 Un abbraccio, felice che ti sia piaciuto!

  4. naturalentamente ha detto:

    Altro libro che custodisco gelosamente. 🙂 Il formaggio duro tipo Gouda ormai è diventato un must: qualcosa di straordinario!
    Valentina

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...