Workshop di cucina crudista per bambini e genitori: frappé all’anguria!

Ecco, questo doveva essere il titolo pomposo. Io l’avrei chiamato ‘pasticciando con il cibo vivo‘: adoro la locuzione ‘alimentation vivante’ che in lingua francese designa il raw food.

Le mie aspettative: inserito nella cornice del fantastico VEGando per Rovigo, primo festival tutto erbivoro nel capoluogo, pensavo a un momento di ritrovo dedicato a due ideali fasce di età. Sicuramente mi aspettavo il versante 3-6 anni: avendo vissuto la prima gravidanza nel 2008, ho potuto constatare un imponente picco di sensibilità, specie tra i genitori, proprio in quel periodo. Speravo anche in qualche bambino di età 7-10 anni, che mi avrebbe permesso qualche piatto in più, qualche racconto in più, magari un tocco di tecnica e di estetica un po’ più incisivo. Visto che la componente adulta era presente in quantità importante.

10421336_267464343438021_5551414395037895800_n

E’ andata benissimo così. I bambini presenti erano in età prescolare: curiosi, vivaci, un po’ timidi, un po’ chiacchieroni. Quell’età in cui ti sanno tendere lo sguardo e le mani con una fiducia che ti commuove, e che ti rivolta dentro come un badile rivolta gli strati di terreno argilloso, pesante.
E allora, grazie per l’ennesima volta a LAV Rovigo per la splendida occasione, al Centro Le Torri e alla simpaticissima Claudia per la disponibilità, a Venus in Fur per il supporto morale e materiale.

3

Ho chiarito fin da subito con i genitori che il mio intento era quello di farli giocare: dovevano prendere confidenza con frutta e verdura, maneggiarle, esplorarle con i 5 sensi. Nel frattempo, ho presentato tre ricette-non-ricette, idee sfiziose anche per gli adulti, ma estremamente semplici:

  • frappé all’anguria
  • gelato di pesca all’amaretto
  • brownies polesani

Il tutto rigorosamente a crudo! Trovate qui nel blog il materiale del workshop, che posterò, ricetta per ricetta, nei prossimi giorni: linkati anche nella sezione Materiale scaricabile, che vi invito a visitare, trovate sia un pdf con le idee salute per i lettori adulti, sia le ricette in versione minimale, per chi proprio non sa rinunciare alla carta in cucina.  Lo so, lo so, Passatotralemani appare perennemente spoglio. Ma le giornate qui si rincorrono veloci, la vita chiama e dovendo scegliere tra cucinare e scrivere non posso avere dubbi! Abbiate fede e non abbiate timore di chiedere, qui o nella pagina Fb del sito.

6Veniamo alla ricetta! Il gelato last minute alla banana spopola forse dal secolo scorso sui blog crudisti. Si tratta di tenere in freezer una scorta di banane a pezzi e, al momento opportuno, frullarle con frutta fresca e servire. Ovviamente usare l’anguria regala un frappé, più che un gelato, per l’alto contenuto in acqua di questo mirabolante frutto.

Come vedete nella foto sopra, abbiamo anche giocato a comporre una squisita e coloratissima torta di anguria e frutta. Questo sì è cake design!

FRAPPÉ ALL’ANGURIA

Ingredienti per 4 persone:
380 g di banane a fette
320-400 g di anguria già mondata
1 pizzico di sale marino integrale
Il sale marino integrale serve per esaltare i sapori e non usare dolcificanti aggiunti; dopo un periodo di alimentazione tutta al vegetale, diventerà sempre meno indispensabile, vedrete!

frappe

Procedimento:
mettete in freezer le banane per qualche ora. Radunate tutti gli ingredienti nel boccale del frullatore e azionate velocemente l’apparecchio, fino a ottenere un composto cremoso. Servite subito con cucchiaino e cannuccia.

Per chi gradisce, ottimo un po’ di succo di limonee/ o di cannella.

Idee salute:

non amo particolarmente la frutta tropicale: non è detto che le condizioni di coltivazione, raccolta e trasporto la rendano salutare. Mi pone inoltre problemi etici per quanto riguarda la situazione dei lavoratori e il rispetto dell’ambiente, sia nella produzione sia nel trasporto. La banana è interessante per la chimica alimentare che la contraddistingue, e perché molto gradita ai bambini. Vi prego di usare solo prodotti del Commercio Equo!

– sappiamo che tanti studi epidemiologici hanno mostrato che un consumo elevato di frutta e verdura diminuisce il rischio di malattie cardiovascolari, di alcuni tipi di cancro e di altre malattie croniche. Probabilmente questo ruolo protettivo è dovuto al contenuto in sostanze antiossidanti. Per l’anguria in particolare, si è studiato il ruolo protettivo verso il cancro della prostata; l’antiossidante principe in essa contenuto è il licopene, vi ricorda nulla? Ma certo! Il mitico pomodoro!

– l’anguria contiene citrullina: è uno degli alimenti più ricchi! Si tratta di un amminoacido che viene convertito nel nostro corpo in arginina, amminoacido essenziale che gioca un ruolo chiave nella salute del sistema cardiovascolare e immunitario. Pare abbia anche effetti sullo stato dei vasi sanguigni.

Con questa autoproduzione semplicissima partecipo in corner al festeggiamento per i tre anni di Gocce D’Aria. Un abbraccio affettuoso e tanta gratitudine alla favolosa autrice! Vi ricordo che è da poco diventata mamma per la terza volta..

compliblog3_3a309fca43ab1cd3f87833333dbea18aGrazie, cara Daria, della tua amicizia e grazie di averci aperto la tua casa. A noi lettori, e a me, fisicamente, come madre al seguito delle sue creature.

***

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Bambini in cucina, Chiacchere: incontri divulgativi, Raw Food. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Workshop di cucina crudista per bambini e genitori: frappé all’anguria!

  1. Daria ha detto:

    Semplicissima, ma sempre ottima… da fare e rifare in ogni occasione e in tutte le varianti: oggi noi l’abbiamo preparata col melone! Che meraviglia i bambini all’opera, sono sempre sorprendenti!

  2. xcesca ha detto:

    Bellissima iniziativa, sono particolarmente interessata alle iniziative di cucina per bambini e anch’io mi occupo di questo.. cercando pian pianino di rendere più sensibili anche i miei colleghi 😉

  3. neofrieda79 ha detto:

    Infatti, da lettrice silenziosa (ormai mi conosci..) adoro i tuoi post e imparo un sacco 😀

  4. neofrieda79 ha detto:

    Magari ❤

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...