Il Giovedì del Libro di Cucina: Edible Wild Plants

Bentrovati al nostro consueto appuntamento di metà settimana!

La primavera è esplosa, quest’anno ha addirittura anticipato. E tanti sentono proprio ora il richiamo delle splendide erbe spontanee brulicanti di energia! Restate connessi, perché domani ho un annuncio da postare, proprio sul tema.

Torno a parlare di libri inerenti la fitoalimurgia con questo bel testo, che trasuda pragmatismo anglosassone da ogni pagina. Ai curiosi segnalo, per approfondire, il sito dell’autore: Wild Food Adventure. Lo trovo adatto anche a chi si avvicina per la prima volta, ma con l’intento di mettersi a studiare con rigore. Non mi sa di modaiolo!

Il testo, un bel volume di più di 400 pagine, è diviso in tre parti.

Nella prima sono raggruppati una serie di step e strumenti pratici per portare le erbe spontanee nel piatto senza rischiare l’intossicazione.

Nella seconda sono discusse alcune piante, e ho amato la suddivisione, secondo un criterio gustativo, in

  • foundation greens
  • pungent greens
  • bitter greens

Ovviamente la geografia e l’ecologia sono riferite agli Stati Uniti, ma ritroverete tante malerbe delle nostre zone: il farinello o Chenopodium album, il centocchio o Stellaria media tanto per citare due simpatiche ubiquitarie.

Nella terza parte l’autore approfondisce concetti di ecologia, di nutrizione, se vogliamo anche di politica e di economia sostenibile.

Uno dei pochi nei: le fotografie. Mi sarei aspettata particolari dei vegetali trattati, dimostrazione dei vari stadi fenologici, o comunque maggior cura degli aspetti tecnici ed estetici. Temo che la Socia mi abbia abituata male..

Un bel testo, che consiglio sia a chi inizia per la prima volta, che magari si aiuterà con le bellissime foto di cui è ricca la rete, sia a chi ha bisogno di sistematizzare. Non ci sono ricette vere e proprie, né l’autore si ispira all’etica vegan. Si spiega solo come utilizzare le piante in cucina – quali parti impiegare e quali tecniche adottare –  e ci sono cenni a preparazioni di ogni genere, onnivore comprese. Non vi aspettate foto disturbanti.

I dati:

Autore: John Kallas

Titolo: Edible Wild Plants. Wild food from dirt to plate.

Casa editrice: Gibbs & Smith

Anno: 2010


giovedi-del-libro-di-cucina

L’iniziativa del Giovedì vuol essere anche un cammino condiviso con il gruppo Facebook ‘Genitori Veg’. Io e le amministratrici riteniamo infatti che la recensione di testi di cucina e/o di nutrizione possa interessare ai genitori che nel gruppo chiedono e portano consigli, referenze e confronto.

Unisciti anche tu a ‘Il Giovedì del libro di cucina’! Ti aspettiamo!

***

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fitoalimurgia, Il Giovedì del Libro di Cucina. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il Giovedì del Libro di Cucina: Edible Wild Plants

  1. londarmonica ha detto:

    Non va bene, così rischio di voler continuare avere libri su libri… E non ho più lo spaziooooooo. Grazie delle tue recensioni, sempre molto apprezzate!

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...