Salutiamoci in aprile: gli spinaci!

Buongiorno a tutti!

Ad Aprile, Passato tra le mani è onorato di ospitare la raccolta mensile di Salutiamoci.

Questa bellissima ‘casa’ virtuale è stata progettata un anno e mezzo fa per iniziativa di Brii, Lo, Cobrizo, Stella e, in seguito, la Ravanella. L’intento è stimolare il popolo della rete a mangiare sano, seguendo le linee guida divulgate dal prof. Franco Berrino dell’Istituto dei Tumori di Milano. E’ davvero possibile mangiare bene rispettando il nostro corpo e la stagionalità degli alimenti? Assolutamente sì!

La sfida consiste nel cucinare qualcosa di buono, bello e soprattutto sano, alla scoperta di nuovi ingredienti nel rispetto della loro stagionalità, approfondendo la conoscenza del rapporto tra cibo e salute, ed evitando soprattutto facili scorciatoie industriali o scelte che prediligano solo l’occhio o il palato senza tener conto della salubrità nel lungo termine.

Mese per mese, il blog che ospita l’iniziativa raccoglie ricette basate su un ingrediente di stagione, ricette inventate basandosi su una agile tabella, in cui sono esplicitati gli ingredienti esclusi, quelli permessi e quelli consigliati dal progetto.

Difficile? Nemmeno per sogno! Chiaro, a chi di voi ha già la dispensa piena di riso integrale e di verdure di stagione sembrerà il normale tran tran quotidiano. Qualcun altro sarà incuriosito dalla novità..E vi aspettiamo tutti!

Come partecipare dunque?

Se possiedi un blog:

– posta una ricetta che utilizzi l’ingrediente del mese e che segua le indicazioni della tabella, utilizzando  in misura maggiore gli ingredienti consigliati e sempre frutta e verdura di stagione, meglio se di origine biologica. Top del top, da agricoltura ‘stock-free’;

– nel suddetto post inserisci il logo di Salutiamoci (basta scaricare l’immagine qui in alto), il link al blog di Salutiamoci e, durante tutto il mese di aprile, il link a questo mio post.

– infine lascia un commento sotto a questo post con il link alla tua ricetta: io lo inserirò nella lista che trovi qui sotto!

– puoi anche partecipare con ricette già pubblicate sul tuo blog, basterà aggiornare il post con la data attuale, il logo e il link a Salutiamoci e il link a questo post.

Se invece non possiedi un blog:

– prepara una ricetta utilizzando l’ingrediente del mese e seguendo la tabella, poi inviamela per mail a annalisa (punto) malerba (chiocciola) gmail (punto) com. Metti nell’oggetto: ricetta salutiamoci di aprile. La tua ricetta verrà pubblicata nel giro di qualche giorno.

Oohhh..gli spinaci! Argomento succulento. Già, perché dopo anni che mi sopportate sapete la mia passione per la scienza della nutrizione e per la chimica degli alimenti. E gli spinaci sono uno dei temi più ghiotti che mi potessero capitare, visto che sono spesso tacciati di prodotto da temere per il contenuto in nitrati. Quindi? Vi propongo una raccolta venefica?
Eh no! Vi propongo piuttosto, ancora una volta, di essere aperti alla ricerca e di non accontentarvi di paure preconfezionate.

Vi ricordo che la maggior parte degli studi sugli alimenti, ahimé, sono piuttosto datati. E ora attendiamo quelli nuovi, che si avvalgono di diverse tecniche di misurazione. C’è stato tanto terrorismo in passato, e ce n’è tuttora, riguardo ai cosiddetti ‘antinutrienti’ – chi non ha mai sentito parlare di fitati? Ecco, via via si scopre che le molecole tacciate di fregarsi minerali e vitamine sono in realtà potenti antiossidanti e antitumorali o hanno altri importanti effetti sul metabolismo. A dire: tutto torna, quando si basa la propria alimentazione sulla compassione. Scusate lo scivolone romantico, oggi va così 😀
Due spunti:
1. questo interessante video – con tanto di trascritto per gli ignorantoni come me – del mitico Dr. Greger, che ci spiega perché nitrati dei vegetali sì, e perché nitrati dei vegetali no.
Il suggestivo titolo: Are nitrates polluants or nutrients?
2. Per chi è interessato ai meccanismi molecolari con cui i nitrati della dieta giocano un ruolo del nostro metabolismo, e in particolare nel metabolismo dell’apparato cardio-vascolare, ecco un bell’articolo in free full text: Roles of dietary inorganic nitrate in cardiovascular heart and disease. Interessante notare che abbiamo dati anche dagli umani e non solo dalla vivisezione!
Se qualcuno è interessato alla traduzione o a una spiegazione di meccanismi troppo complessi, basta che lo indichi in un commento qui sotto. Non siate timidi e siate voraci di informazioni 🙂 mi raccomando! Vi dico solo che gli articoli sul ruolo positivo dei nitrati si sprecano ormai. Professionisti della salute, occhio!

IMG_4914

Torniamo agli spinaci e siamo meno tecnici, dai.
Sicuramente è vero che, almeno da noi, gli spinaci sono una delle piante che più risentono dei pesticidi usati: comprateli biologici o, meglio ancora, coltivateli. Tra l’altro basta tagliarli a 1 cm dal colletto (dove la pianta incontra la Terra = colletto), o tagliare le foglie via via più esterne, perché ricaccino!
Se comprati in grande distribuzione, ricordate: molto probabilmente han percorso un bel po’ di km. Purtroppo sopportano bene il trasporto, e sono tra i prodotti preferiti per la quarta gamma, ovvero le verdure prelavate e imbustate. Il che significa tanto tanto pattume in più. Andate dal contadino sotto casa, piuttosto, o a un mercato km zero, o ancora partecipate attivamente al vostro GAS: nel caso dello spinacio, bisogna proprio dirlo!

Fonte di vit. A, folati, ferro, magnesio e manganese, lo spinacio ne permette un migliore assorbimento da cotto. Ma tranquilli, se siete dei mangioni di crudo come me e vi spazzate la terrina intera, beh..andate di proporzione e ne assumerete in uguale quantità dei colleghi,amanti del cotto! Ci tengo a precisare queste informazioni per rigore scientifico.

Altri interessanti contenuti: vit. C, che in parte viene persa con la cottura, e vit. K. Riguardo a quest’ultima: attenzione, ragazzuoli, se in famiglia c’è qualcuno in terapia con anticoagulanti. Questi pazienti devono seguire una dieta a contenuto controllato di vit. K, quindi parlatene con il nutrizionista che li segue.
Altra precauzione: qualcuno di voi soffre di calcoli renali? bene, spero vi abbiano spiegato che van raccolti per capire la natura chimica del calcolo. Chi sviluppa calcolosi da acido ossalico dovrà limitare, ahimé, l’apporto di queste splendide verdure.

Due consigli spiccioli in cucina:
– lavateli bene, specie le varietà a foglia rugosa trattengono molto la terra;
– è vero che ricacciano, ma se nell’orto dovete diradarli consumate tutto, anche la radichetta! E se montano a fiore, non disdegnate di consumare pure quello..
– ottimi gustati crudi, specie le foglie più giovani;
– privilegiate cotture veloci o cotture conservative come la sbollentatura
– in frigorifero durano 4-5 giorni crudi, 3-4 giorni cotti. Ben avvolti da pellicola/sacchetto di carta o chiusi in un tupperware;
– in freezer durano 3 mesi, dovete prima sbollentarli, strizzarli bene (eh eh, il volume si riduce molto!) e congelarli porzionati in cubetti;
– sono un ottimo colorante per far giocare i vostri bambini.

Bene, credo che non vi resti che correre dall’agricoltore di fiducia o tagliuzzare qualche foglia dal vostro orticello o dal vostro vaso sul terrazzo.
Programmo già per domani una gustosissima ricetta tradizionale, rielaborata in fase vegan, che ho presentato in questa occasione.

Partecipate numerosissimi: vi aspetto!

Le ricette arrivate (in continuo aggiornamento):
Antipasti
1. Tartufini verdi limone e zenzero di Golosità Vegane
2. Cheesecake agli spinaci di Golosità Vegane
3. Crackers ai semi di lino con pesto di spinaci di Valentina
4. Samosa alle verdure di Cì
5. Pesto di spinaci e noci di Francesca

Primi piatti
1. Gnocchi di spinaci al pomodoro di Letissia
2. Lasagne primavera con asparagi e spinaci di Letissia
3. Simil-risotto alla crema di spinaci di Su
4. Trofie raw al pesto di spinaci di Peanut
5. Canederli vegan agli spinaci di Lo
6. Ravioli di spinaci e tofu di Lo
7. Spatzle, gnocchetti tirolesi alla crema di Cì
8. Ravioli in verde di Cì
9. Crema di verdure verdi di Cì
10. Gnocchi raw vegan con spinaci e pomodorini di Lucy
11. Spirali di pasta bicolore di Francesca
12. Cajinci di Francesca
13. Strangolapreti di Francesca
14. Vellutata di spinaci e rosmarino di Francesca
15. Zuppetta di ceci e spinaci al curry con basmati integrale di Francesca
16. Crema verde avena e birra di Francesca

Secondi piatti
1. Insalata di spinaci e tofu di Golosità Vegane
2. Ceci in verde di Golosità Vegane
3. Polpette di ceci e spinaci speziate di Acquaviva scorre
4. Insalata di spinaci con fragole e tofu di Francy
5. Palak tofu di Broccolo Carota
6. Medaglioni raw di spinaci di Valentina
7. Coreografia di spinaci e carciofi in tempura di Greta
8. Sformatini di tofu e spinaci di Feli
9. Torta salata agli spinaci di Valentina

Piatti unici
1. Torta di ceci e spinaci di Lisa Carmen
2. Panino wurstel, crauti e spinaci di Golosità Vegane
3. Crespelle di ceci e crema di mandorle e spinaci di Mari
4. Torta salata gluten-free di Gabriella Linee Curve
5. Insalata di spinaci, mele e riso rosso di Teresa
6. Insalatona ricca tardo invernale cruda di Cì
7. Insalata tardo autunnale croccante e sfiziosa di Cì
8. Crepes salate agli spinaci di Cì
9. Spinacine 100% vegetali di La Capra
10. Torta salata con ricottina di soia e spinaci di Maryonn

Contorni e insalate
1. Spinaci alla genovese di Passato tra le mani
2. Crema di spinaci e semi di girasole de L’indispensabile cucina mobile
3. Insalata di energia di Lo
4. Insalatina tardo-invernale cruda di Cì
5. Insalatina californiana di Cì
6. Insalata di pere e spinaci con dressing alla nocciola e zenzero di Peanut
7. Iowa salad di Marzia
8. Insalate con spinaci di Cì

Pane, affini e lievitati
1. Treccia di pane agli spinaci di La Pichina in cucina
2. Crackerosauri di La Cuoca Mattarella
3. Spinacine fermentate di Daria

Dessert

1. Muffins dolci agli spinaci di Neofrieda79
2. Gelato banana-spinaci di BroccoloCarota

Bevande
1. Centrifuga verde di Golosità Vegane
2. Frullato di Olivia di BroccoloCarota
3. Cocktail di spinaci di Cì
4. Juicepresso di Peanut
5. Frullato mela, kiwi e spinaci di Francesca
6. Smoothie banana e spinaci di Francesca
7. Quasi estratto di mela e spinaci di Francesca

Piatti con ingredienti di origine animale:
Nasello speziato in salsa di spinaci di Su
Polpette agli spinaci di Carla

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Nutrizione, Orto naturale, Raccolte. Contrassegna il permalink.

123 risposte a Salutiamoci in aprile: gli spinaci!

  1. valentina ha detto:

    che bello!arriverò da te appena possibile.e grazie per le tue sempre preziose informazioni.Sei sempre ineccepibile nelle spiegazioni.
    Buona giornata.
    valentina

  2. ALESSANDRA ha detto:

    Annina mia,visto che alla fine ho fatto un account Google…superba come sempre ti seguo con affetto e ammirazione.baci carissimiAlessansra

    • neofrieda79 ha detto:

      Questo sì è un regalo ❤ sono felice di leggerti ❤ ❤ ma ora devi farti vedere..che ne dici del 6? un bacio stella!

  3. neofrieda79 ha detto:

    Sai che ho scritto e riscritto varie volte il post? Non riuscivo a trovare i toni giusti, spero di essere stata comprensibile e di aver incuriosito! Un bacio stella!

  4. Daria Voltazza ha detto:

    Felicissima di averti passato il testimone con questo bellissimo ingrediente! Interessantissimo il post pieno di spunti interessanti… penso che arriverò presto con la ricetta!

  5. Ale ha detto:

    Ciaoooooooo! Sono felice di ritornare a contribuire a questa raccolta!
    Visto che avevo già tante cose pronte e pubblicate ho fatto una raccolta, alcune erano già presenti in altri mesi di Salutiamoci, prova a dare un occhio e dimmi se vanno bene.
    Bacioniiiiiiiiiii

    http://golositavegane.blogspot.it/2014/04/viva-gli-spinaci.html

  6. acquaviva ha detto:

    eccomi, una volta tanto non all’ultimo minuto! Grazie per l’ospitalità… http://acquavivascorre.blogspot.it/2014/04/spinaci-polpette-e-voglia-di-mettersi.html

  7. greta ha detto:

    Ciao Anna, lieta di passare di qui con una delle tante in archivio a base di spinaci. A questa sono particolarmente affezionata, risale ad un annetto fa. Grazie, a presto! Greta
    http://www.cuocamattarella.it/component/content/article/412-crackerosauri-con-spinaci-e-sesamo.html

  8. Pingback: Braccio di Ferro mentiva e il Carnaroli è sincero | broccolo&carota

  9. broccolocarota ha detto:

    Ciao Annalisa. Eccomi con la mia ricetta:
    http://broccolocarota.wordpress.com/2014/04/06/braccio-di-ferro-mentiva-e-il-carnaroli-e-sincero/
    Grazie per l’ospitalità ti auguro un buon raccolto!

  10. LaPichinainCucina ha detto:

    Ciao, ma quanto sono buoni gli spinaci!!!Che ne dici di questa mia idea, può andare per la raccolta di questo mese?
    http://lapichinaincucina.blogspot.it/2014/04/le-mani-in-pasta-per-una-treccia-di.html

  11. Ed eccoci qui!
    Anche noi vorremmo contribuire a questa bella iniziativa con questa ricetta:
    http://lindispensabilecucinamobile.blogspot.it/2014/04/crema-di-spinaci-zucca-e-semi-di.html
    A presto!

    • neofrieda79 ha detto:

      Bellissima e già inserita! Come spiegavo a Broccolocarota abbiate pietà per i tempi di latenza, a noi silvani si addicono 😉

  12. broccolocarota ha detto:

    Ciao! Ieri ho lasciato la mia ricetta ma ora non la vedo … Ho combinato pasticci?
    Grazie.

    • neofrieda79 ha detto:

      Ciao! Chi commenta per la prima volta finisce in coda di moderazione. Il mio lavoro non mi permette di stare al computer tutto il giorno e io mi connetto solo da computer, non da altri dispositivi. E’ una scelta adeguata al mio stile di vita e alle mie aspirazioni. Spero nessuno si senta offeso o sminuito dai tempi.

  13. Flavia ha detto:

    Ciao! Ecco una ricetta facile facile con gli spinaci per Salutiamoci di questo mese:
    http://lindispensabilecucinamobile.blogspot.it/2014/04/crema-di-spinaci-zucca-e-semi-di.html
    Grazie 🙂

  14. Pingback: Lasagne Primavera con Spinaci e Asparagi Selvatici | Food Blogger Mania

  15. Erica Di Paolo ha detto:

    Arrivo a conoscerti grazie ad una grande, Valentina, Parole Vegetali. Ti ha descritto così minuziosamente e con “amore” che non posso che unirmi agli assetati di vita vera, che da te imparano, imparano e ancora imparano.
    Grazie per quanto dai e complimenti per la scelta di questo ingrediente. Lo adoro e….. sia mai che riesca a proporre qualcosa anche io ^_^

    • neofrieda79 ha detto:

      Benvenutissima! Ora vengo a scoprirti 🙂 troppo buona Valentina e troppo buona tu, aspetto una tua ricetta ora! La scelta dell’ingrediente è stata solo serendipity, bisogna dirlo!

  16. Pingback: frullato di Olivia | broccolo&carota

  17. neofrieda79 ha detto:

    Grazie a te, inserisco!

  18. Pingback: palak tofu | broccolo&carota

  19. Teresa ha detto:

    Ciao, mi piacerebbe partecipare con questa ricetta http://hosposatounvegetariano.blogspot.it/2014/04/insalata-di-spinaci-mele-e-riso-rosso.html
    Se va bene metterei il logo di salutiamoci, ciao e buona giornata!

  20. Daria Voltazza ha detto:

    Eccomi qua! Finalmente ce l’ho fatta a finire il post… tutto a rilento ultimamente… 😉 Ti lascio queste spinacine e spero di vedderti presto! http://www.goccedaria.it/item/spinacine-fermentate.html

  21. Lo ha detto:

    eccomi qui ho tre ricettine per te! Un abbraccio
    Un viaggio in un piatto: canederli vegan agli spinaci!
    http://galline2ndlife.blogspot.it/2014/04/il-giro-di-giostra.html

    • neofrieda79 ha detto:

      Ricambio l’abbraccio. Ho voluto prendermi il tempo per leggerti minuziosamente. E’ stato il mio tempo ‘dedicato’ di oggi e degli scorsi giorni. Grazie di cuore.

  22. ilmondodici ha detto:

    Eccomi, qualche ricetta dall’archivio e una che mi sta facendo impazzire in questi giorni. 🙂 http://ilmondodici.blogspot.it/2014/04/cocktail-di-spinaci.html

    • neofrieda79 ha detto:

      Grazie! Sempre più entusiasmanti ^_^

      • valentina ha detto:

        eccomi….si, dunque gli anacardi che uso io sono quelli della cooperativa chico mendes modena.a volte mi scordo di specificare, perchè per me è naturale che sia tutto bio, autoprodotto dove possibile, e su ingredienti “lontani” tipo datteri, anacardi, noci di macadamia, riso thay etc…tutti del commercio equo.sai, a volte per questo sono stata tacciata di snobismo.Tipo una volta una tizia mi commentò perchè avevo scritto: sale marino grigio integrale dell’atlantico (e lo specificavo proprio perchè io uso solo sale non trattato), e questa mi fece notare che i miei ingredienti sono “per pochi” dandomi in pratica della snob.Dipende dai punti di vista ovviamente.Ma se io so che devo usare che ne so, un cacao qualunque con tutto quello che ne consegue, io piuttosto faccio senza.E se lo specifico è perchè c’è un motivo.Ma poi alcuni ti additano come una “maestrina”.La verità è che tanta gente non ha consapevolezza di quello che mette in tavola ogni giorno, ingurgitano come dei lobotomizzati quello che gli propongono le agenzie di marketing.Scusa se ho divagato.
        un bacione

  23. neofrieda79 ha detto:

    Non hai affatto divagato: mi riprometto sempre un articolone per fare il punto della situazione, e rimando costantemente. Quindi ti ringrazio. ‘Chico Modena’ è il pusher mio e del nostro GAS, cui ho allargato con piacere!

  24. neofrieda79 ha detto:

    Raffinatissima 🙂 E in bocca alla lupa per il nuovo progetto, fantastico avere un’offerta di qualità 😀

  25. greta ha detto:

    Grazie e crepi! Buona giornata!

  26. greta ha detto:

    Infatti! Buona Pasqua!

  27. ciao!! eccomi con la mia proposta dedicata agli spinaci. un’insalata direttamente dagli United States che io mangio come piatto unico, divorando la marmitta!!!
    http://arnataverna.blogspot.it/2014/04/iowa-salad.html?showComment=1398199158212
    a presto Marzia

    • neofrieda79 ha detto:

      grazie! Inserita con molto piacere. adoro anch’io il malto nei dressing – a casa sono meno selvaggi di me e un po’ di condimento serve 😀

  28. Pingback: gnocchi raw vegan con spinaci e pomodorini secchi | la balenavolante

    • neofrieda79 ha detto:

      Inserita e gustata, almeno con l’immaginazione, ché oggi non ho tempo. Ma ho capito male, o tu fai un lavoro comunque ‘fisico’ 🙂 ?

      • labalenavolante ha detto:

        Già, ma solo 3 mesi all’anno e sporadicamente durante l’inverno.. E’ stata una grande sfida con me stessa cimentarmi in un lavoro fisico, avendo sempre svolto attività intellettuali.. Tuttora restano il mio impiego principale. Sfidarmi in un campo così diverso dal mio mi ha portato a scoprire parti di me che mai avrei immaginato!
        Questo in realtà vale per tutti i lavori che ho fatto, dal canile alle gallerie d’arte, ufficio stampa, commessa, traduttrice.. Non ho avuto un percorso proprio ‘lineare’ ecco..! E ancora non so cosa voglio fare da grande. A parte essere felice!
        Bacio

      • neofrieda79 ha detto:

        😀 ti pare poco? E’ un piacere leggerti, ti sento così affine ❤

  29. Pingback: Cajincì per Namesté | la tana del riccio

  30. Pingback: 7 cereali per 7 giorni – venerdì: l’avena | la tana del riccio

  31. xcesca ha detto:

    Ciao! Avrei voluto tanto partecipare prima, ma ti porto una carrellata di ricette dall’archivio del blog e due frullatoni, spero ti piacciano!
    http://latanadelriccio.wordpress.com/2014/04/25/frullati-spinaciosi-per-salutiamoci-e-laboratorio-sui-pranzi-fuori/
    Grazie per ospitare salutiamoci!

  32. Pingback: Frullati spinaciosi per Salutiamoci! e Laboratorio sui pranzi fuori | la tana del riccio

  33. ilmondodici ha detto:

    Buongiorno cara, eccomi con altre insalate, tutte pensando a te! 🙂 (nelle versioni più spartane, come le preferisco anche io ormai…) http://ilmondodici.blogspot.it/2014/04/insalate-con-spinaci.html

  34. xcesca ha detto:

    Rieccomi! Ti porto la mia versione di pesto, arricchito con le noci
    http://latanadelriccio.wordpress.com/2014/04/29/pesto-di-spinaci-e-noci-per-salutiamoci/
    spero ti piaccia!

  35. broccolocarota ha detto:

    Carissima, mi fai sapere se l’olio di cocco è consentito? Non lo vedo in tabella…
    grazie

  36. neofrieda79 ha detto:

    Fai riferimento alla tabella 🙂 Io personalmente ho letto molto materiale, e tutto discordante. Preparo un post extra-salutiamoci se interessa. Grazie a te!

  37. Pingback: Quasi estratto di mela e spinaci per Salutiamoci! | la tana del riccio

  38. neofrieda79 ha detto:

    Il post è chiuso! Stasera un articolo in cui tireremo le fila 🙂 Grazie a tuttie/i!

  39. Pingback: gnocchi raw vegan con spinaci e pomodorini secchi

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...