Cucina veg*-quotidiana: Muffins con avena e cioccolato. E cronaca di un corso!

Già, ogni tanto Neofrieda si concede qualche ora di vacanza-studio. Intervallata con le esigenze dei due Prezzemoli – Ipa e Silo – e degli adulti di casa. Lo scorso week-end ho vissuto l’emozione di accogliere a Ferrara i miei docenti di Permacultura, John Barrie Button e Francesca Simonetti. Qui trovate il loro sito. Oh, mica vi offendete se ogni tanto parlo anche di roba seria e non solo di cups, teaspoon & Co, giusto?

Forgard2-003

No, nessun merito, io non ho fatto nulla, han organizzato Laura e Paola del Centro Idea di Ferrara. Nientemeno che un corso di Forest Gardening – sìsì, lo realizzeremo in quel di Baura, un posto di cui vi ho già parlato. Se non sapete di cosa si tratta, chiedete a un motore di ricerca o venite qui che vi presto un paio di libri.

In fretta e furia ho preparato questi dolcetti, che sono piaciuti! Attenzione ai liquidi, ho dovuto sostituire la macina del mini-mulino e ora mi regala farine con macigni di crusca. Infatti ho tenuto a bagno farine e liquidi per 2 ore in frigo prima di terminare l’impasto. Voi regolatevi unendo la bevanda di avena poco a poco, l’impasto dev’essere denso ma liquidino. Come i classici muffins.

Sotto vedete l’assistente soddisfatto, mentre la Nonna lo riprende per lo stile Nature. No, di solito non mangiamo a letto, era tanto per il set..Mentre lo stile Nature, sì. Appena possiamo.
Se avete da imbastire polemiche al riguardo, ragazzuoli, ne parliamo a voce.

SiloMuffin

Ingredienti per 12 muffins:

270 ml di bevanda d’avena al naturale
190 g di farina integrale
100 g di cioccolato fondente (ho usato AltraQualità)
50 g di farina d’avena
50 g di amido di mais
50 ml olio di mais bio deodorato
5 cucchiai di malto di mais
buccia di 1 arancia
vaniglia in polvere
1 bustina di lievito a base di cremortartaro
1 pizzico di sale marino integrale

Procedimento:
frullate il malto con l’olio e grattugiatevi la buccia dell’arancia. Scioglietevi il sale. Tritate finissimamente il cioccolato, come a ottenere delle piccole gocce – che notoriamente contengono ingredienti pessimi!
Io ultimamente uso farine dei Flintstones: come vi raccontavo sopra, la macina si è rotta e quella appena sostituita regala questo gradevole effetto. Ehm..Ragion per cui, ho tenuto a mollo parte della bevanda d’avena e le due farine per qualche ora, in frigorifero.
Mescolate gli ingredienti secchi, versate al centro quelli umidi e amalgamate bene. Versate in stampini da muffin foderati con gli appositi pirottini e infornate a 160°, ovviamente preriscaldato. Dopo i primi 10 minuti, alzate a 175°. Sono pronti in 15′-20′ di cottura totale.

Ho verificato che si mantengono morbidi e sbriciolosi anche per 5-7 giorni. Di più, i nascondigli in casa non durano!

***

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Aperitivi e finger food, Neofrieda. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Cucina veg*-quotidiana: Muffins con avena e cioccolato. E cronaca di un corso!

  1. MARI ha detto:

    Mi pare che siano stati molto apprezzati questi muffin… Credo che saranno perfetti per il pic-nic pasquale! 🙂

  2. Daria ha detto:

    Che buoni! Oggi ho fatto con Elena quelli pubblicati da Feli, al prossimo giro faccio questi… così la tengo un po’ impegnata e poi si ritrova la merenda pronta! 😉 che belle iniziative che segui… sempre attiva! ma Silo è sempre più gigante e iù rosso! che bello che è! ❤ Non vedo l'ora che sia domenica…

  3. neofrieda79 ha detto:

    Se li fai, fammi sapere! Anche noi non stiamo nella pelle! Silo sta proprio germogliando, sì! Devo anche ricordarmi di inserire il logo della raccolta ‘Farine Integrali’, provvedo ❤

  4. letissia ha detto:

    Che bellissima iniziativa, sei una grandissima, cara Neofrieda! Chissà se un giorno, anche quaggiù, riusciremo a realizzare qualcosa di simile… Baci a te e a tutta l’allegra famigliola 🙂

  5. Laura ha detto:

    vi assicuro che sono davvero buonissimi! hanno un saporino delicato che si gusta man mano che si masticano. La nostra Anna è proprio brava, e generosa, con un blog così articolato parla di un sacco di argomenti interessanti.
    ….buona cucina! ciao

  6. neofrieda79 ha detto:

    Troppo buona! Se non era per voi due..

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...