Carpaccio di carote con pesto di sedano – ancora su Salutiamoci di gennaio!

Ancora un pesto. Ancora un ricetta già testata su un pubblico variegato, in quest’occasione: una bella serata il cui ricettario completo è scaricabile a questo link!

E torno a partecipare all’entusiasmante Salutiamoci – l’ormai famoso gioco proposto da 4 bravissime blogger. Di cosa si tratta? Una raccolta itinerante e partecipata di ricette, con ingredienti selezionati, ispirata al lavoro del Prof.Berrino e dello chef Giovanni Allegro. Ogni mese la carovana si sposta in un blog diverso, questa volta tocca alla bravissima Katiuscia. Così avrete l’occasione di scoprire le sue tante ricette, le foto spettacolari e pure l’ultimo tassello di lei, un libro che acquisterò a breve!

salutiamoci200Tema di gennaio: gli agrumi. 

Ingredienti per 15 – 18 persone:

15 carote di media grandezza

succo di limone

olio extravergine d’oliva

sale marino integrale

Per il pesto:

360 g di foglie di sedano

100 g di semi di girasole decorticati

40 g di mandorle

2 grossi scalogni

2 cucchiai di succo di zenzero

succo e scorza di 1 limone

olio evo

sale marino integrale

5

Foto: la Socia

Procedimento:

mondate e lavate le carote e spazzolatele con cura o, se preferite, togliete la buccia con un pelapatate. Sempre con il pelapatate ricavate dalle radici dei nastri sottili. Conditeli immediatamente con un’emulsione di olio, sale, succo di limone e lasciate marinare per 3-4 ore.

Per il pesto: ammollate per qualche ora i semi di girasole e le mandorle, sciacquateli e tritateli. Le mandorle, una volta scolate, vanno sbucciate prima di essere lavorate. Lavate e tritate le foglie di sedano e gli scalogni. Radunate gli ingredienti nel boccale del minipimer e frullate a più riprese. Montate unendo l’olio a filo.

Diluite il pesto con olio ed eventualmente qualche cucchiaino di acqua e conditevi le carote. Servite.

Chiacchiere supplementari:

  • non tutti, specie in inverno, amano le verdure crude o addirittura i piatti 100% raw. Quali sono le vostre ricette che funzionano sempre?
  • questo pesto è ottimo per pizzette crude e cotte, come accompagnamento di verdure a radice vedi ravanelli e simili, per condire spaghetti crudisti e ‘cottisti’. Si adatta benissimo anche a pasta fresca, gnocchi e a paste ripiene dal sapore deciso. E’ uno dei tanti modi per riutilizzare le foglie di sedano, e ne esistono numerosissime varianti. Voi quale avete testata?
  • ora, non siate avari: le vostre ‘ricette del riciclo’ per le foglie di sedano?

***

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Gluten free, Insalate, Raw Food, Soy-free e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Carpaccio di carote con pesto di sedano – ancora su Salutiamoci di gennaio!

  1. Peanut ha detto:

    Questa è uno spettacolo! Di solito non le butto comunque le foglie del sedano e le mangiucchio così, in insalata, però farci il pesto è un’idea super! Se uno con la carota ci fa delle tagliatelle poi, viene un super primo raw! Questa me la segno 🙂
    buon finesettimana, a presto

    • neofrieda79 ha detto:

      Fammi sapere se provi 🙂 E’ da tanto che preparo il pesto con il sedano e con altri ‘scarti’ vegetali. Di sicuro non è nata come idea mia, altrettanto sicuramente ne cambio ogni volta almeno un ingrediente!

  2. MARI ha detto:

    Molto appetitoso questo pesto!
    In questo periodo, poi ci vogliono proprio verdure disintossicanti che aiutino l’organismo a riprendere equilibrio, dopo le “fatiche” delle festività! 😉

    • neofrieda79 ha detto:

      Tu quoque 😀 ?
      Io devo dire che sono stata fortunata, nonostante i ritrovi con parenti di G. e amici non mi sono sentita forzata e ho continuato con il mio sgranocchìo quotidiano 😉

  3. Katy ha detto:

    Grazie Annalisa, è perfetta! 😀 La inserisco subito.
    Io sono una di quelle che in inverno fa fatica a mangiare molto crudo, mi salvano le insalate: di spinaci, di lattuga, di radicchio e, soprattutto, di cavolo verza.
    Per quanto riguarda le foglie di sedano sono pigra e le uso solo per fare il brodo vegetale o il minestrone, ma il pesto è da sempre un’idea che mi attira… certo che 360 gr di foglie sono davvero tante, quanti sedani sono all’incirca?

    Ne approfitto per chiederti un’altra cosa: tu sai per caso dove posso trovare/acquistare (anche i semi per piantarle) le golden beet? Nei paesi anglofoni vanno un sacco, invece da noi non le ho mai viste… ma sono così belle e poi sto scoprendo un amore vero per queste radici e mi piacerebbe assaggiarne qualcun’altra oltre alle viola nostrane.
    Grazie 🙂

    • neofrieda79 ha detto:

      Ciao stella!Se consideri i cespi commerciali, giganti, te ne basta uno. Se considero i miei dell’orto, beh..almeno 4-5. Considera che io lo sfalcio spessissimo e mangio coste piccole. Non lo faccio mai imbianchire perché non mi interessa. Grazie della domanda, così è più chiaro per tutti!
      Golden beet: le ho sempre viste anch’io nei blog anglofoni. Coltivate non ancora, o meglio l’anno scorso un collega del Marocco me ne ha regalate un paio portate da casa. Speravo mi montassero a seme, invece le ho piantate ma sono marcite – l’anno scorso qui da noi è stato allagato fino a giugno. Allagato sul serio. Mi hai fatto ricordare che le sto cercando anch’io! Quindi per i semi ti so dire e magari facciamo ordine collettivo. Feli & Co (e io umilissima spalla) stiamo progettando un nuovo raduno blogger, quindi..

  4. Marta Martina ha detto:

    Non ho quasi mai sedano in casa…un po’ perché nel gruppo bio che organizzo il sedano si trova solo in questo periodo e per pochissimo tempo…mi puoi dare qualche consiglio su come coltivarlo?Diversi anni fa l’ho piantato e ho fatto l’imbianchimento..ma non sapevo nemmeno per cosa servisse e poi non l’ho più piantato…Quest’anno voglio organizzare l’orto/giardino con verdure e insalate che ci piacciono di più e possibilmente resistenti al nostro clima che comunque è abbastanza bello…ci troviamo a circa 400 mt 🙂 Mi piacciono tanto i cavolini di Bruxelles sia cotti che crudi e per la bellezza della pianta in se..ma non son riuscita a farli crescere l’anno scorso..Ritornando al tuo bellissimo piatto appena avrò sottomano il sedano…proverò a prepararlo…ci piacciono i carpacci in generali che siano di tofu o verdure:-)

  5. Anna&Ipa&Silo ha detto:

    Ciao cara! In che senso non sei riuscita? Che non si sono sviluppati i cavoletti? Con il sedano non dovresti avere problemi. Magari preparati i semenzali così anticipi un po’,visto che le ombrellifere sono sempre lente a spuntare e crescere. Imbianchimento non è necessario, io personalmente lo sconsiglio per chi si lascia guidare dall’idea della salute. Ti perdi la clorofilla..E poi a me il sapore di verde piace. Se ti servono altre dritte chiedi 🙂 Hai provato il sedano rapa? Vale la regola che più il clima è rigido, più conviene buttarsi su varietà da radice – vedi la fortuna, dall’Austria in su, del prezzemolo da radice.

    • Marta Martina ha detto:

      Non so la pianta è stata attaccata da insetti, quelli che ci sono sui pomodori verso settembre…ora non ricordo il nome…si mangiano tutto:-) E per questo non è cresciuta e si sono formati piccolissimi cavoletti…proverò a mettere più verdure da radice e proverò con il sedano e sicuramente con i cavolini:-) Grazie:-)

  6. Arianna ha detto:

    Ma che buono!!!!!

  7. papinamoon ha detto:

    hahah XD non tutti ameranno le carote crude in inverno.. infatti me ne sono mangiate 2 a pranzo e 2 a cena.. ma io sono strana 😛 bellissimo blog!! un sacco di spunti appetitosissmi 😛

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...