Barchette dell’orto ripiene. Traghetto per il 2014?

Come state trascorrendo questi giorni di festa? Mi auguro in serenità, silenziosa o chiassosa che sia.
Si avvicina Capodanno e vi propongo un antipasto, o una portata da inserire tra i secondi in una soluzione a buffet. Leggero ma curioso.

Ho immaginato queste barchette ferme sulla riva, cariche di un bel pietrone – o di più ciottoli – che le stan tenendo ferme. Magari con due gambi di sedano a simulare i remi. E quando è ora di partire i ciottoli vengono scaricati e la barchetta prende il largo.
Ecco, nell’anno vecchio desidero lasciare alcune pesantezze. E muovermi leggera. E’ l’augurio che porgo a tutti voi, ognuno lo metta in pratica attivamente come sente!

6

La ricetta è stata presentata al pubblico in quest’occasione. Foto de La Cucina della Capra.

Trovate qui il pdf con le ricette presentate e le impagabili foto de La Capra; vi lascio anche il .doc, che è più comodo da stampare. Sempre se siete sicuri che il cartaceo sia necessario: lo siete davvero?

Ingredienti per 10 persone:

1 cespo di indivia belga

Per i ciottoli:

560 g – 700 g di funghi

180 g di tofu al naturale

125 g di yogurt di soia al naturale

60 g di olive nere (anche al forno)

2 e ½ cucchiaini di lievito alimentare

4 spicchi di aglio

2 cucchiai di prezzemolo tritato

2 cucchiai di pistacchi tritati

paprika dolce

olio extravergine d’oliva

sale marino integrale

Per i ciottolini:

pistacchi interi

Per guarnire:

paprika

Procedimento:

Pulite i funghi con un telo da cucina imbevuto di vino bianco secco. Lavate e mondate le foglie di indivia, l’aglio, il prezzemolo. Denocciolate le olive. Tritate i funghi, l’aglio e le olive nere. Saltate in un poco di olio l’aglio, unite i funghi e cuocete a fiamma viva. Abbassate e lasciate stufare per qualche minuto. Unite le olive e lasciate insaporire. Nel frattempo tagliate a cubetti il tofu e sbollentatelo in acqua bollente salata per 5 minuti. Scolatelo e lasciatelo intiepidire. Radunate tutti gli ingredienti nel boccale del frullatore e azionate a più riprese, montando con l’olio.

Disponete le foglie di indivia a barchetta. Con le mani inumidite formate dei ciottoli partendo dal composto di tofu e adagiateli nelle barchette. Decorate con i pistacchi interi e la paprika.

Per il 31 dicembre vi ricordo la bella iniziativa di AgriPunk: un Capodanno hardcore ‘No botti, no petardi’. Qui i dettagli, direi che non potete mancare!

1497609_460001090771698_1606794223_n

Foto AgriPunk per il Capodanno hardcore

Neofrieda e le creature che faranno? ..segreto..

Con questa ricetta partecipo al Contest ‘Idee per il Menù delle Feste’ di Acqua e Menta.

contest01_menù-delle-feste-140x200

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Antipasti, Aperitivi e finger food, Gluten free, Secondi piatti: tofu. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Barchette dell’orto ripiene. Traghetto per il 2014?

  1. Acqua e Menta ha detto:

    Complimenti davvero, non solo una splendida ricetta ma anche un’interpretazione in chiave poetica.. aggiungo subito alle ricette partecipanti!!! 🙂

  2. Pingback: I vincitori del contest "Il menù delle feste" acqua&menta

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...