Lenticchie 10 e lode. E un’oretta a Castiglioncello!

Avevo promesso alla carissima Caterina una ricetta e arrivo con un mese di ritardo. Fuori tempo per Salutiamoci di novembre..ma vi segnalo la raccolta che Caterina ha già sistemato!

Proprio con le lenticchie, che appunto erano l’ingrediente di novembre, ho proposto un semplice piatto che è stato molto gradito. Un’amica mi ha chiesto di prepararle qualche portata per una cena-conferenza e sono rimasta stupita dell’accoglienza tributata a questa preparazione. Mi è stato detto, appunto, da 10 e lode! Ovviamente no foto, ma disegnino 😀 Mi dicono che va pure di moda sui giornali femminili, di cui non sono una lettrice ma mi fido. Non so se sia peggio propinarvi i miei disegni o le mie foto, forse con le seconde ce la farò, grazie alla Capra che ha promesso di darmi lezioni!

Documento acquisitoCon qualche piccola e doverosa variante, le ho riproposte per il compleanno di Ipazia. Doverosa per il mio benessere mentale: come sapete, rifare una ricetta tal quale mi è impossibile!

Ingredienti:

7-900 ml di brodo vegetale

500 g lenticchie rosse non decorticate

5-700 g di pomodori pelati*

300 g di porro (parte verde)

150 g di sedano rapa

1 costa di sedano tritata

2 cm di porro (parte bianca)

1 cipolla gialla

1 scalogno

alloro

noce moscata

zenzero secco

olio extravergine d’oliva

vino bianco secco

sale marino integrale

Procedimento

ammollate per una notte le lenticchie in acqua fredda. Scolatele, lavatele accuratamente, sciacquate.

Preparate tritate finissimamente le verdure, a parte il sedano rapa che andrà grattugiato.

Saltate nell’olio la cipolla, unite la costa di sedano. Sfumate con il vino bianco secco e lasciate completamente evaporare. Unite lo scalogno e cuocete ancora qualche minuto, poi versare i pelati e lasciate insaporire. Salate. Unite le lenticchie – la cui buccia non è così consistente da indurirsi per l’azione del sale e brodo vegetale sufficiente a coprirle; ne aggiungerete in cottura, se vi sembra necessario. Portate a ebollizione, abbassate, unite il sedano rapa grattugiato e portate a cottura. Se desiderate, spolverate di noce moscata e zenzero: è una delle poche preparazioni in cui consiglio l’uso di quello secco, molto meno aromatico e piccante. Chi come me adora lo zenzero è invitato a innaffiare le lenticchie con il succo fresco!

Aggiustate di sale e servite dopo qualche ora o il giorno successivo.

Domenica 22, complice l’arrivo di un amico che era interessato, dopo il lavoro ho caricato figli e cibo e siamo partiti alla volta di Castiglioncello. Scoperto grazie a questo stimolante articolo di Erbaviola!

5Sotto un cielo da fiaba abbiamo esplorato, liberi e felici, questo splendido borgo.

4La Bellezza non si lascia descrivere a parole. Si lascia contemplare e stivare tra i Ricordi.

2Salendo, ci siamo fatti scorpacciate di rosa canina. Con le debite precauzioni per non decorarci la bocca di peluzzi spinosi!

1

Ad accoglierci e congedarci, la cascata

3La provinciale in prospettiva e un piccolo koala dei ghiacci che osserva curioso!

Sognare per un’ora – a fronte di cinque di viaggio, lo ammetto.. – è stato un bel regalo di Natale. Uno dei ricordi che saranno il cibo per i prossimi mesi!

E le vostre vacanze di Yule/natale (a me piace in senso etimologico..)/solstizio?

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Lenticchie 10 e lode. E un’oretta a Castiglioncello!

  1. erbaviola ha detto:

    Io arrivo solo ora a leggere!!! Ah, caspita, allora siete andati prima del previsto! Che bello, sono contenta che ti sia piaciuto… peccato non esserci in quei giorni, se no avrei fatto volentieri da locanda di sosta e accompagnatrice per la gita! Il koalino è sempre un amore, chissà che cosa ha capito dell’insieme 😉

  2. Anna&Ipa&Silo ha detto:

    Ciao cara! Abbiamo approfittato di un pomeriggio di tregua dagli impegni e del passaggio di Mariano. Adesso attendo le tue proposte di borghi abbandonati da esplorare sull’appennino o un vostro passagio qui ❤

  3. ilmondodici ha detto:

    Come è possibile che io non avessi mai commentato? 💗💗💗

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...