Continental Raw Food: Salsa verde. E germogliano legami!

Testata da questa mitica combriccola, la salsa verde è prima di tutto un ricordo dell’infanzia, delle nonne che tritavano al coltello con pazienza e maestria le verdure fino a renderle tasselli di microscopici mosaici. Ne preparo versioni sempre nuove, e sempre iscrivibili nel mio modello ‘Continental raw’.

Questa volta avevo fretta e ho frullato tutto, lo ammetto. Ma vedo che è piaciuta. Testata anche da The Boss, che era venuta a trovarmi per essere edotta degli ultimi patchwork – ahem, progetti.. – di Neofrieda. The Boss, mossa a pietà dalla casa in trasloco diluito – ovvero ho tempo di dedicarmici dalle 5 alle 7 e dopo le 23 – si è generosamente messa a lavare i piatti rimasti dal pranzo e da ignoti commensali.

The Boss: ‘Anna, era dal 1982 che non lavavo un piatto!’

Anna: ‘Oohh sono commossa..Ma aspetta: vuoi dire che sei sempre stata con compagni così solerti?’

The Boss: ‘Anna, nel 1982 ho comprato una lavastoviglie.’

Anna: ‘Boss, io sono già ecovillaggiante dentro. O forse, più semplicemente, sono rimasta al Neolitico.’ Non ci faccio, ci sono.

SalsaVerde

SALSA VERDE

Ingredienti:
1 peperone verde
50 g di prezzemolo
2 coste di sedano con le foglie
1/4 di finocchio
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 cucchiaio di olive verdi
1/4 di cipolla bianca
1 cm di alga kombu
2 fichi secchi ammollati
1 spicchio d’aglio
aceto di vino bianco
olio evo
sale marino integrale (facoltativo)

Procedimento:
ammollare separatamente per 2 ore l’alga tritata, i capperi e i fichi secchi tritati. Frullarli unendo olio a filo. Tritare finissimamente con la mezzaluna i restanti ingredienti, amalgamare bene, condire. Se desiderate conservare in frigorifero dovete mettere completamente sott’olio; l’olio potrà poi essere riciclato come condimento.

Varianti e astuzie:

sapete che io sono per l’olio evo sempre e comunque, ma chi desidera sperimentare con gli oli^ può usare tranquillamente dell’olio di girasole bio spremuto a freddo o un mix dei due.

Io uso aceto di vino bianco da autoproduzione, va benissimo l’aceto di mele.

Per la variante fitoalimurgica io inserisco del farinello (Chenopodium album) giovanissimo oppure foglie e rametti carnosi di Portulaca oleracea. 

Per la variante aromatica, considerate l’uso di menta, erba cipollina e basilico.

I fichi secchi regalano un po’ di dolcezza, evitando l’aggiunta di zuccheri raffinati come trovate nelle salse confezionate.

I legami..

Qualche settimana fa avevo spedito della Pasta Madre essiccata alla simpaticissima Alessandra, una mamma con cui sono entrata subito in sintonia. E mi sono vista arrivare una busta con due splendidi doni, dei mandala per Ipazia e un segnalibro per me! Oltre a qualche riga che mi ha davvero scaldato il cuore. Grazie mille cara!

IMG_0211

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Antipasti, Aperitivi e finger food, Gluten free, Raw Food, Salse. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Continental Raw Food: Salsa verde. E germogliano legami!

  1. Daria ha detto:

    Ma sai che io invece non ho mai preparato questa delizia di salsa? Già segnata fra le cose da fare, deve essere buonissima!

    • neofrieda79 ha detto:

      Puoi metterci tutti gli avanzini dell’orto ovviamente, io spesso inserisco i fiori e le cimette delle zucche! Anche in area veneta è famosissima 😀

  2. Anche questa salsa era spettacolare!!! E mi piace da morire come dici “non ci faccio, ci sono” Baciooooooooooooo

  3. Monica ha detto:

    Ciao! Son venuta a trovarti al blog..m avevi dato via mail consigli x la marmellata…Bello complimenti! Bello il dono per la bimba, i mandala “danno” molto ^___^ ciao!

  4. elenadir ha detto:

    Che delizia queste tue salsine… che dici se le preparo e poi sterilizzo i barattoli (ok non sono più raw!) ma potrebbero resistere fino a Natale?
    Baci

    • neofrieda79 ha detto:

      Secondo me sì. Ovviamente per i prodotti con l’olio c’è il discorso botulino, ma so che tu sei ferratissima 😉 Io preferisco congelarle. Un abbraccio!

  5. Felicia ha detto:

    Spettacolare… mi piace tantissimo!!! una proposta davvero sfiziosa e come suggerisci personalizzabile, sarà fatto, la adatterò alle mie esigenze, adoro queste salsine le trovo perfette per condire ortaggi crudi. Un bacione ♥

  6. neofrieda79 ha detto:

    Un bacio a te, cara :-* Se la farai, sono qui ad aspettare i tuoi miglioramenti 😀

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...