Il Giovedì del Libro di Cucina: Attenti alle cotture!

Comunicazione di servizio: il post di oggi è programmato. Rientrerò stanotte dopo una settimana senza cellulare e senza pc. Non me ne vogliate, ma da un anno aspettavo questo momento!

Finché sarò in viaggio, uno spaccio di pasta madre essiccata volerà verso A., che mi ha contattata qualche giorno fa e che spero di conoscere prima o poi di persona. In pochi minuti ci siamo sentite molto affini! In bocca alla lupa per la nuova avventura.

IMG_8110

******************************************************************************************************************

Il testo di cui vi parlo oggi, oltre a contenere ricette, è dedicato a sistematizzare le nostre conoscenze inerenti i vari metodi di cottura. Quando e cosa cuocere al vapore? Meglio stufare o meglio bollire? Giuliana Lomazzi sintetizza in poche pagine ciò che talvolta non viene insegnato nemmeno negli Istituti Alberghieri – o così mi dicono.

IMG_8106

Nel libro troverete qualche ricetta di carne, molte di pesce, poche vegetariane e tante vegane. Molti di voi conosceranno Giuliana Lomazzi per i suoi libri e i suoi articoli, e quindi si ritroveranno ancora in una volta in uno stile di cottura che riprende i topoi della cucina mediterranea. Diciamo che queste preparazioni dipingono un quadro un po’ flexitariano. E’ un testo senza foto, un vero e proprio manualetto tascabile. E, come altre volte ho scritto, non trovarmi fotografati piatti di carne personalmente mi aiuta a digerire meglio la loro presenza.

Per un confronto crudo/cotto e per le variazioni che intervengono nei singoli nutrienti in base all’una o all’altra tecnica vi rimando invece a questo meraviglioso testo di Vesanto Melina.

Dopo una breve introduzione, ecco i capitoli:

  • una storia caldissima, che tratta anche di nutrizione e chimica alimentare
  • conoscere i metodi di cottura, che li sviscera uno a uno. Divertentissime le iconcine che segnalano la salubrità del metodo stesso
  • tra materiali e batterie, sull’annosa quaestio ‘che pentole comprare’
  • cibi sani in ogni momento della giornata, per pianificare la dieta

IMG_8107

Si passa poi alle ricette, ottimizzate per diversi tipi di cottura:

  • assorbimento
  • vapore
  • pentola a pressione
  • bollitura
  • stufatura
  • bagnomaria
  • griglia
  • padella/wok
  • forno
  • cartoccio

I dolcificanti impiegati sono zucchero integrale di canna e succo di mela. Molte ricette offrono spunti interessanti, che un erbivoro scafato declinerà senza problemi.

Lo trovo un testo interessante, introduttivo ma utile a fissare i punti chiave!

Ditemi un po’: nella vostra cucina cosa domina? La bollitura della pasta, la cottura al vapore degli ortaggi o la frittura? Le grigliate estive? mmhh..Sono curiosa!

Autore: Giuliana Lomazzi
Titolo: Attenti alle cotture!
Casa editrice: red! Edizioni
Anno: 2010
Pagine: 129

giovedi-del-libro-di-cucina

L’iniziativa del Giovedì vuol essere anche un cammino condiviso con il gruppo Facebook ‘Genitori Veg’. Io e le amministratrici riteniamo infatti che la recensione di testi di cucina e/o di nutrizione possa interessare ai genitori che nel gruppo chiedono e portano consigli, referenze e confronto.

Unisciti anche tu a ‘Il Giovedì del libro di cucina’! Ti aspettiamo!

Curioso della mia libreria Anobii?

Eccone una parte: http://www.anobii.com/neofrieda79/books

Chiedi una recensione e ti sarà data!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Chimica alimentare, Chimica e fisica alimentari, Il Giovedì del Libro di Cucina, Nutrizione, Pane &..Pasta Madre e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il Giovedì del Libro di Cucina: Attenti alle cotture!

  1. Marta Martina ha detto:

    Interessante:-) Io vado a periodi, devo dire che uso un po’ tutte le tecniche, mi piacciono molto le patate al vapore sia da mangiare così o usarle per puré o gnocchi, quando ho poca voglia di cucinare uso il forno oppure metto tutto in pentola e bollo il tutto:-)
    Ciao ciao
    Marta

  2. Daria ha detto:

    Conosco l’autrice e l’argomento mi sembra interessante. Magari cerco il libro in biblioteca. Con questo caldo mangio crudo o cuocio i cereali per assorbimento e aggiungo condimenti a crudo. In generale il metodo per assorbimento mi piace molto, oppure in padella o al forno se le temperature permettono. Non lesso molto a parte i legumi. Friggo quasi nulla…
    Spero che le tue vacanze siano andate bene, ci sentiamo presto!

    • neofrieda79 ha detto:

      Anch’io per i ‘cottisti’ di casa faccio lo stesso! qui tutto a meraviglia, aspetto di sentirvi quando avete un po’ di tempo, anche per un incontro a metà settimana!

  3. Simona ha detto:

    Ditemi un po’: nella vostra cucina cosa domina?
    Il microonde che scalda piatti precotti 😉

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...