Secondo raduno blogger: le ricette fitoalimurgiche. E..a passo lento!

Come tutti i nostri lettori sanno, domenica 2 abbiamo festeggiato la Repubblica al mitico Centro La Resistenza. Con un buon numero di bambini che correvano qui e là, e adulti rilassati e allegri. Ovvero, ecco a voi il Secondo Raduno Blogger!

Felicia si è occupata dei dettagli in modo portentoso. E tutti i partecipanti hanno cucinato con amore e fantasia!

2-raduno-blogger-2013-k1

Photo by Kathy

Fermi lì! Niente rimpianti, perché a inizio settembre ci sarà il prossimo! Sì, avete letto bene 😀

banner-raduno

Uno splendido reportage è stato già scritto da Felicia, con tanto di foto bellissime, a opera di Fausto, Katy e Marta!

Io, a parte le mie ben note capacità fotografiche, ero impegnata troppo nelle chiacchiere..

La settimana precedente è stata densissima di impegni, per cui ho optato per portare qualcosa di semplicissimo ma gradito ai bimbi: fusilli integrali con salsa di pomodoro home-made e pop-corn con olio di oliva. Sono stati spazzolati! Per accontentare anche il mio narcisismo di fattucchiera campagnola però ho presentato due bevande e due sformati fitoalimurgici.

Sambuco

Bevanda al sambuco e vino bianco

Ingredienti:

2,3 lt acqua
700 ml vino bianco
1 kg malto
100 gr fiori di sambuco freschissimi
15 g fiori di camomilla essiccati
succo e scorza di 2 limoni
1 pizzico sale marino integrale

Procedimento:
portate a ebollizione l’acqua con i fiori, la scorza di limone, il sale e il malto. Spegnete, coprite e lasciate riposare 30′. Filtrate e, quando è completamente raffreddato, mescolate il vino e il succo di limone. Imbottigliate e servite freddo.

 

Robinia

Bevanda con gelsi, robinia e kefir di frutta

Ingredienti:

2 lt acqua
1 lt kefir di frutta
1 kg malto
350 g more di gelso
15 g fiori di robinia essiccati
succo e scorza di 1 arancia
1 pizzico sale marino integrale

Procedimento:
portate a ebollizione 1 lt acqua con le more, abbassate al minimo e fate cuocere una ventina di minuti. Frullate e lasciare raffreddare. Intanto portate a ebollizione 1 lt acqua con i fiori di robinia e il malto. Spegnete, coprite e lasciate riposare 30′. Intanto filtrate il frullato di more e ricavatene il succo filtrandolo con un canovaccio da cucina. Unite lo sciroppo di robinia filtrato, un pizzico di sale, succo e scorza dell’arancia e, solo quando il tutto è ben freddo, il kefir. Imbottigliate e servite freddo.

 

Luppolo

Sformato con riso integrale e luppolo

Ingredienti per 4:
170 gr farina ceci
500 ml acqua
215 gr cimette di luppolo
120 gr riso integrale
un grosso scalogno tritato
vino bianco secco
olio extravergine d’oliva
sale marino integrale
brodo vegetale (potete valorizzare l’ acqua di cottura di legumi o verdura): volume doppio rispetto al riso misurato da crudo.
Procedimento:
mettete a mollo la farina con l’acqua, in luogo fresco, per almeno una notte. Mescolate bene.
Tostate il cereale con l’olio e sfumate con vino bianco secco. Unite il brodo vegetale e portate
a cottura. Saltate il luppolo con olio e scalogno e unitelo al cereale solo alla fine. Lasciate raffreddare. Condite la farina di
ceci con olio e sale, gettatevi il cereale ben freddo, mescolate accuratamente. Versate nelle teglie
scelte in uno strato di un paio di cm e infornate a 200° per almeno 40′-45′ (ma dipende dal forno!)
timo

Sformato con orzo decorticato e pesto ai fiori di timo

Ingredienti per 4:
170 gr farina ceci
500 ml acqua
130 gr orzo decorticato
70 gr arachidi tritate
45 gr fiori di timo, pesati con i gambi
1 cipollotto tritato
vino bianco secco
olio extravergine d’oliva
sale marino integrale
brodo vegetale (potete valorizzare l’ acqua di cottura di legumi o verdura): volume doppio rispetto all’orzo misurato da crudo.
Procedimento:
mettete a mollo la farina con l’acqua, in luogo fresco, per almeno una notte. Mescolate bene.
Tostate il cereale con l’olio e sfumate con vino bianco secco. Unite il brodo vegetale e portate
a cottura. Preparate intanto il pesto, frullando i fiori, tolti dai rametti, le arachidi, il cipollotto e un po’ di olio. Condite l’orzo quando lo togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Condite la farina di
ceci con olio e sale, gettatevi il cereale ben freddo, mescolate accuratamente. Versate nelle teglie
scelte in uno strato di un paio di cm e infornate a 200° per almeno 40′-45′ (ma dipende dal forno!)

Il raduno è stato anche l’occasione per rivedere Elena e farmi raccontare un po’ della sua nuova avventura! Vi lascio qui i dettagli per andarla a trovare, e sotto il suo racconto:

La vita a volte è strana, ci porta su strade e in direzioni che mai avremmo immaginato. Ci spinge verso un sogno, una visione per anni, e quasi ti sei rassegnata al fatto che sogno resti… e poi ti cambia le carte e ti da l’opportunità di rallentare e guardarti intorno. Avete presente l’istante in cui una giostra che gira veloce si ferma? Per un pò si è disorientati, quello che si vedeva sfocato ed in rapida successione, che non si poteva afferrare è adesso a portata di mano, si offre ai nostri occhi in tutti i suoi particolari, quasi non ci si crede … poi arriva la consapevolezza che il sogno può diventare realtà e che finalmente si può smettere di correre, si può uscire da ingranaggi che alla lunga ci avrebbero stritolati, finalmente si può procedere a passo lento.
Praticamente a me è successo proprio così, mi son trovata a dover reimpiegarmi e quale occasione migliore per “Ricominciare da tre” come diceva Massimo Troisi, perché quelle tre cose che ho fatto bene dovevo conservarle e non buttarle alle ortiche, così nasce l’idea di aprire un’erboristeria, in cui profonderò tutto il mio sapere, la mia passione per l’alimentazione, la natura, il rispetto per l’una senza per questo deturpare l’altra. In quanto credo che ciò non solo sia fattibile, ma debba essere auspicabile, non si può razziare, inquinare, violare il mondo e le creature che ci circondano senza pagarne le conseguenze … e le stiamo già pagando a mio avviso, molti però sono ciechi o chiudono gli occhi, ho la speranza che quegli occhi ricomincino a vedere.
Il nome “Passo lento” è stato scelto con cognizione di causa, non ho più voglia di correre al passo che mi viene imposto, voglio che chi entra si senta ben accolto, ascoltato, che trovi un luogo in cui possano esserci sinergie tra i diversi aspetti della vita. Riuscirò a farlo? non so ma sto lavorando in quella direzione e sono in ascolto per qualsiasi suggerimento, se poi si sposerà o meno con la mia idea si vedrà. Al momento sono in crescita …

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Aperitivi e finger food, Bevande: bevande conservate - sciroppi, Chiacchiere: raduni, Fitoalimurgia, Secondi piatti: legumi. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Secondo raduno blogger: le ricette fitoalimurgiche. E..a passo lento!

  1. elenadir ha detto:

    Stella, grazie per l’attenzione che hai voluto dedicarmi, sai che viaggiamo su lunghezze d’onda assai vicine :-*
    I tuoi piatti erano tutti buonissimi … ma che te lo dico a fare!

  2. Mamma Vegana ha detto:

    Evviva, grazie per le ricette!

  3. Felicia ha detto:

    Confermo tutto!!!! adoro i tuoi piatti e ho gustato le tue bevande…. sei splendida 🙂

  4. giuliasweetpeaa ha detto:

    Grazie :-* sei stupenda!

  5. Pingback: 3° Raduno blogger autogestito | Le delizie di Feli

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...