Polpette ai funghi

Una ricettina da tavola quotidiana per chiudere questa intensissima settimana. Per dare il mio piccolo contributo a Namasté. Per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato, che si sono uniti al mio cammino in modo discreto, esuberante, sempre personale e soprattutto sempre rispettante. Concedetemi questo participio che mi dà l’idea di un’azione consapevole, di una scelta che si fa realtà quotidiana.

Vi confesso che sono tanto più commossa dalla vostra vicinanza, quanto più rifletto sulla mia latitanza virtuale. Il mio rapporto con il web è ambivalente, da un lato le amicizie nate su internet hanno salvato il mio maternage e talvolta il mio essere donna e persona. Dall’altra non devono diventare un sostituto delle mie giornate o una via troppo facile di fittizia evasione. So che tante di voi vivono gli stessi dilemmi e quindi vi dico: sono felice di ogni emozione che, a dispetto di un anodino mezzo di comunicazione, riusciamo a rendere palpabile.

Namaste

A breve pubblicherò un pdf contenente tutte le preparazioni, divise per categoria. Sarà dalle linee essenziali, come mi si addice, ma spero vi farà piacere e sarà comodo da proporre a chi si avvicina alla scelta veg*. Anche solo per avervi ospiti una sera.

Vengo alla ricetta:

Polpette

Ingredienti:
250 gr polpa di nocciole residua dalla lavorazione del latte di frutta secca,
oppure
250 gr nocciole, già ammollate in acqua per una notte,
150 gr farina di fagioli cannellini
125 gr yogurt soia
100 ml tisana di finocchietto selvatico
75 gr scalogno tritato
75 gr funghi trifolati
3 cucchiai farina integrale
scorza grattugiata di 1 limone
1 cucchiaio latte di riso
1 cucchiaio curry
1 pizzico sale marino integrale

pangrattato da pane con PM
farina di frutta secca oleosa

Procedimento:
lavorare la farina di cannellini con la tisana e lasciar riposare al fresco per 8 h. Unire i restanti ingredienti e impastare accuratamente. Lasciar riposare una mezzora, quindi formare le polpette e passarle in pangrattato e/o farina di frutta secca. Infornare a 170° per una mezzora – se le vostre polpette hanno un diametro di 3-4 cm, o meno se sono più piccine.

Memento: le polpette senza uovo rassodano raffreddandosi, non fatevi ingannare o vi ritroverete con dei macigni!

Con una semplice insalata risolvono il pranzo.

Qui la nostra Pagina Fb, nel menù di destra la barra per iscriversi agli articoli via mail!

Vi ricordo la Raccolta ‘Tutto sulla mia Madre’ fino a venerdì 1: vi aspetto!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Polpette ai funghi

  1. Raffy77 ha detto:

    Gustosissime queste polpette! 😉
    Ho condiviso questa bella ricetta nella community Veg Italia di Google + se vuoi venire a trovarmi per pubblicare tu le tue ricette mi farebbe piacere! 😉
    Ciao 🙂

    • neofrieda79 ha detto:

      Grazie Raffy, onoratissima 🙂 Al momento non riesco a promettertelo visto il periodo super-impegnato, se qualcosa ti piace, citando la fonte, ovviamente sentiti libera di riportarlo. Il mio sogno è sempre di poter essere presente, ma poi temo di non riuscire a mantenere quanto promesso :-/ A presto 🙂

  2. Raffy77 ha detto:

    Ok!Le fonti vengono sempre citate automaticamente 😉
    Ho condiviso anche la recensione del libro Veg Pyramid,molto interessante!Brava!
    Ciao 🙂

    • neofrieda79 ha detto:

      Figurati, sento sempre di fare troppo poco. Grazie a te per il lavorone di divulgazione e messa in rete!
      Sul discorso delle fonti: lo accenno solo perché sono capitata in situazioni poco piacevoli. E’ triste dover appiccicare qualcosa per non vedersi poi citati quando si usa del proprio! Kafkiano direi 😉 Un abbraccio!

  3. Marta Martina ha detto:

    Ecco un’altra cosa che son negata le polpette!!! Ma come fai con la farina di cannellini, la macini tu o la trovi già fatta?I miei 4 furfanti vanno ghiotti di polpette e hamburger ma costano sempre veramente tantissimo…e noi che siam in 6 non ti dico quanti ne dovrei prendere ^-^

  4. neofrieda79 ha detto:

    La macino io. Ti capisco sui prodotti già pronti! Un abbraccio!

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...