Il Giovedì del Libro di Cucina: ‘Il cuoco leggero’

Inizio questa rubrica con un testo che ben si adatta a questa fase intimista della mia vita. In cui cerco il sacro nelle sfumature minime, e in cui il piccolo canguro vive 24 ore su 24 sul mio petto, nel marsupio. E dico in senso letterale.

Si sovrappone il ricordo dell’entusiasmo, dei dubbi e delle battaglie condotte per alimentare in modo veg* la mia prima figlia. Ne parlavo proprio con l’autrice, Marinella Correggia.

phpc54uQW2954

Fonte: Altraeconomia

Marinella, personaggio poliedrico, non ha certo bisogno di presentazioni. La considero una donna eccezionale, un modello. Una figura archetipica e al tempo stesso la dimostrazione vivente delle idee che propone. E un’amica.

Il volumetto appartiene alla serie ‘Io lo so fare’ di Altreconomia, che rappresenta grossolanamente lo stile di vita che cerco di perseguire. Nei consumi, nella declinazione del quotidiano, nell’organizzazione della società propone un approccio a mo’ ‘tecnologie appropriate’. Ovvero, la prima organizzazione dei principi che poi diventeranno la decrescita felice. In sintesi estrema, me ne rendo conto.

Si tratta di 3 capitoli, preceduti da una premessa. Le ricette sono 100% vegetali, anche se il titolo non fa trapelare nulla. Mi verrebbe da dire: per un veg*, non esiste cucina ‘leggera’ che non sia erbivora. Non tanto per le calorie, ma per il concetto di non pesare sul Pianeta. E la scelta dei termini è dettata proprio da quest’idea, non certo dal voler proporre l’ennesima dieta del minestrone. Marinella apre quindi con la Premessa: La cucina di Pitagora.

Il primo e il secondo capitolo, ironici ma soprattutto appassionati e pratici, danno una serie di consigli per organizzare le scelte di ogni giorno, dalla spesa consapevole all’autoproduzione, alla possibilità che ognuno di noi ha, dal basso, di influenzare politiche e sistemi.

Più che un libro di cucina, un ricettario tascabile. E non solo per il formato. Con lo stile operativo e caldo che la contraddistingue sempre – anche nelle mail private!, l’autrice organizza il terzo capitolo in blocchi di 7 preparazioni. Troverete 7 ricette con il pane avanzato, 7 conserve per la rivoluzione e per risparmiare tempo,..Piatti tradizionali, piatti nuovi, idee della nonna e consapevolezze recenti. Non avrete più scuse per acquistare un panino al bar o per ordinare una pizza da asporto, perché lo stile travolgente del libello vi acchiappa e si piazza nelle vostre abitudini. Siete avvisati.

Ricordo quando Marinella mi parlava del testo, della difficoltà a pubblicare proposte vegan senza barricarsi dietro a eufemismi. Negli ultimi 3-4 anni, per fortuna, il veganesimo sta esplodendo. Basta pensare a una Mondadori che nel 2012 edita un Simone Salvini con un titolo niente affatto pudico.

L’alternanza di suggestioni personali, preparazioni riportate da testi di riferimento e soprattutto esperienze di vita di personaggi vari rendono le paginette gustose anche come lettura, e non solo come manuale. La grafica è schematica e aiuta a orientarsi velocemente. Se l’obiettivo è farvi diventare dei cuochi leggeri, a ogni ora e in ogni dove, vi dico: missione compiuta!

I dati:

Titolo: Il cuoco leggero (2011). Manuale per un cibo ecologico, solidale e nonviolento quotidiano: 120 ricette veg-italiane. Si tratta della seconda edizione ampliata, la prima data 2010.

Autore: Marinella Correggia

Editore: Altreconomia

104 p, formato tascabile

Con questo articolo inauguro l’appuntamento de ‘Il Giovedì del Libro di Cucina’, cui vi invito a partecipare.

Banner

Trovate tutte le info nella pagina dedicata – menù in alto a destra.

Ringrazio vivamente Martina che ha voluto accompagnarmi in questo viaggio e ci ha donato una vivissima descrizione di un testo che mi ha sempre incuriosito, ‘Il libro di cucina per gli amici degli animali’. Andatela a trovare, così scoprite il suo bel blog!

Altre chiacchiere? Venite ad animare la pagina Fb di Passato tra le mani! Vi aspetto!

E per chi vuole le ricette direttamente in casella di posta, menù nella colonna di destra! Iscrivetevi, e mandatemi i vostri feed-back!

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Il Giovedì del Libro di Cucina e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Il Giovedì del Libro di Cucina: ‘Il cuoco leggero’

  1. Daria ha detto:

    Questo ce l’ho! E’ un libricino che regalo volentieri agli amici proprio per il formato adatto anche ai più pigri… Marinella abbiamo avuto il piacere di averla ospite a Piove di Sacco in occasione di una serie di incontri dell’associazione sull’autoproduzione… persona fantastica!

  2. sibia ha detto:

    mi manca.. dovrò rimediare, dato che ho appena scoperto Marinella e già l’adoro!

  3. Marta Martina ha detto:

    Ho già un libro di Marinella e mi è piaciuto, ora non mi resta che segnarmi questo libretto che sembra a far caso mio ^-^

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...