Due giorni in baita, ovvero..

..ovvero ricominciare dal principio. Come avete visto il blog è fermo dall’epoca terremoto – notte del 20 maggio. Come tanti di voi sanno, la casetta in campagna era già da risistemare alla svelta. Ma anche le due stanze prese in affitto hanno risentito, e la cucina an(n)archica è diventata cantiere an(n)archico. Ora comunque siamo passati dalla tenda al coperto, e piano piano finiremo di liberare dai calcinacci.

Questa è un’altra storia, vorrei raccontarvi piuttosto dei bellissimi momenti che si sono intervallati al lavoro di scalpellino.  E piano piano li fisserò tutti, abbiate fiducia.

Vorrei iniziare proprio dalle due stupende giornate trascorse alla baita Cargoni, in un mix di corso di cucina/soggiorno ideato dall’Associazione ‘Lo stesso cielo’.

Lucia e Martina, le due meravigliose fondatrici, hanno un’energia incredibile. E così tutti i partecipanti, che torno a ringraziare per l’affetto, la curiosità e la pazienza. Sotto, una parte del gruppo, ovvero il gruppetto di irriducibili che si è fermato fino agli ultimi istanti. Al centro, con il braccio alzato, Neofrieda, lì accanto da sinistra verso destra LaMarti e Lucia.

Foto: macchinetta de La Marti, operatore Petra

Sullo sfondo, l’orto/giardino dei semplici annesso alla struttura e curatissimo.
Si sono alternati vari partecipanti, rendendo vivissimo e colorito ogni istante. Le giornate si sono articolate in quattro momenti: pranzo del sabato, spuntino e cena del sabato, colazione della domenica, pranzo della domenica. E per ognuno una sessione di chiacchiere su cucina e nutrizione. Il nucleo degli irriducibili, alla fine, si è fermato per continuare le considerazioni su antispecismo, ecologismo, tecniche di cucina e basi di nutrizione. Stimolante più di..uhm, impossibile sciorinare paragoni! Siete fantastici!

Difficile separarsi

L’ambiente si è prestato benissimo, sia all’esterno dove adulti e bambini han potuto rilassarsi, sia all’interno. La cucina è grandissima e accogliente.

Fonte: SatArco

Vi dico solo che tra i presenti c’è chi si è fermato, già in pigiama, a spignattare con me la notte e chi mi ha sorpresa all’alba, mettendosi ad approntare la colazione con me..Non sarebbe male avervi a casa!
Oltre al gas abbiamo avuto la possibilità di usare la cucina economica o stufa a legna che dir si voglia. Nonostante i pronostici un po’ cupi, la sfida è stata vinta e tutte le cotture in forno, nonché varie preparazioni in pentola, hanno recato in sé il ricordo del bosco.

Prima tappa, una carrellata di informazioni sulla corretta gestione dei legumi. In realtà abbiamo spaziato, tra una ricetta e l’altra, in qualsiasi campo e sono emerse un sacco di idee interessanti. Trovate il pdf qui.

In primo piano: i cannellini che attendono di diventare crema pasticcera, le farifrittate con ripieno di piselli e menta.

Come sempre mi accade ho cercato di essere molto dettagliata nelle ricette, ma le chiacchiere di alimentazione, nutrizione e tecniche culinarie non sono mai state fissate. Sono in continuo aggiornamento e soprattutto fluiscono ogni volta in un mosaico diverso, secondo le curiosità e i percorsi di chi mi trovo di fronte. Prima o poi organizzerò anche questo aspetto, promesso! Ovviamente in modo che sia costantemente rivedibile e integrabile.

LaMarti e il suo attrezzo, infaticabili

Il pomeriggio è proseguito con gli spiedini fantasma, denominati tali perché gli adulti per lo più non sono riusciti ad assaggiarli. La sezione under 10 della baita li ha fagocitati!

Pioggia di malto e nocciole..

Il tema della serata: polente e  relativi condimenti. Abbiamo assaggiato del mais locale, della taragna e una preparazione con miglio e kinako. Trovate tutte le preparazioni di accompagnamento qui. In contemporanea ci siamo tirati avanti per la colazione: latti vegetali rigorosamente autoprodotti, e..

Papà Orsetto e La Dolce Creatura monitorano che sia tutto a posto per la colazione

Trovate la descrizione degli assaggini in questo pdf. Se li provate, sappiatemi dire!

Per finire in bellezza, lavori ferventi per il pranzo ricchissimo. Con integrazioni dell’ultimo minuto, vista la disponibilità dei corsisti a lasciarsi coinvolgere e viste le ottime materie prime!

In primo piano: padella di ceci con ripieno a base di coste di barbabietola rossa; sullo sfondo: dolce di zucchine, non è stata fotografata la salsa di accompagnamento

Ringrazio ancora le infaticabili Martina e Lucia che ci hanno permesso di assaggiare i prodotti di queste aziende:

  • Molino Pellegrini che ha donato farina di mais e di saraceno
  • Az.Agricola Maso Redont di Arco (Tn) che ha donato buona parte di frutta e verdura
  • Az. Agricola Nappittello che ha donato l’olio d’oliva extravergine.

Orzo in tre vesti: latte di nocciola e funghi, susine, bevanda di soia e prezzemolo

Tutto il materiale del pranzo, con le integrazioni estemporanee, è stato caricato qui.

Cipolle caramellate con ripieno di riso e salvia

Nel volantino trovate i contatti di Martina e Lucia: vi invito a scrivere loro per restare aggiornati sulle tante iniziative che propongono.

Dal fondo in avanti e da sinistra a destra: pesto di prezzemolo; riso e salvia, ripieno delle cipolle; salsa alle amarene, accompagnamento per il dolce di zucchine; paté di fagioli neri e broccoli; fonduta al sambuco; ragù di soia.

E ora Neofrieda, dopo aver impiegato ben una settimana per postare queste righe intervallandole al lavoro di scalpellino, torna al medesimo!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Corsi & workshop, Generale, Materiale scaricabile. Contrassegna il permalink.

19 risposte a Due giorni in baita, ovvero..

  1. lacucinadellacapra ha detto:

    MERAVIGLIOSO! Ma quante ricette che hai preparato! che bello ♥

  2. MaVi ha detto:

    Esperienza molto ecozoica! bravissima!
    un peccato vivere così lontane…
    spero che la casa sia tornata su! ciao scalpellina! un abbraccio ovale a te, Ipa, Giuliano e pesciolino!

    😉

    • neofrieda79 ha detto:

      Cara! Peccato davvero, chissà cosa potremmo combinare insieme 🙂 Sono tornata più o meno raggiungibile, ti ho scritto una mail qualche giorno fa, spero sia arrivata. La connessione è un po’ traballante obviously. CI sentiamo nei prossimi giorni, G è partito stamattina all’alba! Un abbraccio!

  3. Francesca ha detto:

    Come al solito, splendide esperienze, sorrisi e voglia di vita. Un abbraccio grandissimo.
    Francesca, che ha passato quello che stai passando tu nel 76.

    • neofrieda79 ha detto:

      Francesca, un abbraccio a te..Io in realtà ho solo sferruzzato qualche esperienza di vita in più, ma non ho passato nulla di che. Ogni volta che vado nei campi..là sì che trovo esistenze crepate!

  4. ravanellocurioso ha detto:

    stupendissima! ti ho letto con tanto, ma tanto piacere. Che esperienza meravigliosa e chissà che mangiate galattiche. Un bacio

  5. Barbara ha detto:

    Bibi tanto ma tanto felice di leggerti e di vederti così bella e serena in mezzo al verde!!
    Avete fatto un lavoro immane, le ricette sono tantissime e ringrazio te e tutti i partecipanti per averle rese disponibili e facilmente fruibili.
    Che voglia di abbracciarti cara Anna… un bacio 🙂

  6. laura ha detto:

    Bellissimo l’articolo, grazie Anna, e belle le foto! io ho partecipato a questo corso con mio marito e tre figli, e’ stata un’esperienza indimenticabile. grazie alle organizzatrici e a tutti per il calore e le generosita’! alla prossima

  7. Felicia ha detto:

    Sono letteralmente senza parole!!!!!!! ma sei instancabile, oltre ai lavori a casa hai trovato l’energia per preparare un pranzo da re!!!!! non saprei proprio quale portata scegliere, ognuna è particolare, sfiziosa, gustosa…… l’unica alternativa sarebbe stata poter essere li con te…… avrei passato volentieri a notte a cucinare 🙂

  8. daniele ha detto:

    salve sono un neofita vegan o quasi chi mi aiuta nei principi fondamentali per una dieta??
    Sono di Ferrara
    Grazie mille Daniele
    daniele.b1968@libero.it

    • neofrieda79 ha detto:

      Ciao Daniele, e benvenuto.
      Ti consiglio di leggere ‘VegPyramid’ di Luciana Baroni per un primo approccio, in attesa di comprare il libro il sito è qui http://www.vegpyramid.info/
      Trovi ottime info anche sul sito http://www.scienzavegetariana.it/
      Nel menù di sinistra trovi anche l’elenco medici/dietisti suddiviso per regione.
      In questo blog troverai post e materiale scaricabile con ricette ‘costruite’ così da essere nutrizionalmente equilibrate e soprattutto composte con ingredienti assolutamente compatibili con un’alimentazione sana. Facci sapere!
      Visto che il tuo commento contiene la tua mail, fammi anche sapere se desideri che lo rimuova. I blogger comunque han sempre visibile la mail di chi commenta.

  9. Pingback: veg-FESTA DEGLI ANIMALI – Arco 2014 – 1 – | Lo Stesso Cielo

  10. Pingback: “Due giorni in Baita” – e-Book delle Ricette Vegane di Annalisa Malerba | Lo Stesso Cielo

Mani che han lasciato un'impronta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...